/ Attualità

Attualità | 05 agosto 2022, 17:15

Bordighera: lavori alla Casa di Riposo San Giuseppe, Pignatta "Cominciano i lavori per l'edilizia popolare"

“Gradiremmo avere notizie in merito da parte di chi compete"

Bordighera: lavori alla Casa di Riposo San Giuseppe, Pignatta "Cominciano i lavori per l'edilizia popolare"

“La Casa di Riposo San Giuseppe a Bordighera Alta è stato per noi sempre e solo l’Ospizio. Generazioni di anziani bordigotti sono stati ospitati nello storico edificio che Padre Giacomo Viale aveva voluto quale piccolo ospedale per curare gli anziani indigenti, a partire dalla fine del XIX secolo”.

Sono le parole di Giancarlo Pignatta, che prosegue: “La Regina Margherita e la Regina Elena amavano visitare il luogo con opere di bene; artisti e benefattori sono ricordati all’interno con lapidi e busti marmorei. Un pezzo di storia locale è passata attraverso queste mura,  quando Bordighera era solo Alta, frequentata dagli inglesi ai quali Padre Giacomo, in qualche modo, estorceva aiuti di ogni tipo per la sua creazione. Recentemente lo storico edificio era stato acquistato dall’ARTE (Azienda Territoriale Regionale Edilizia) con lo scopo di ricavare piccoli alloggi di edilizia popolare per giovani coppie ed anziani autosufficienti. In cambio si era fatta carico della ristrutturazione ed adeguamento della nuova Residenza Sanitaria Assistenziale di Santa Rosa. Dopodichè la struttura è rimasta abbandonata”.

“Da qualche giorno all’interno del glorioso Ospizio fervono rumorosi lavori che fanno pensare ad abbattimenti di pareti e di infissi anche perché le macerie vengono caricate su di un grande rimorchio sistemato davanti alla Casa Canonica, in via Pompeo Mariani. Vuoi vedere che hanno incominciato a costruire i piccoli alloggi di edilizia popolare com’era nelle intenzioni? I Paesenghi hanno cominciato a cercare notizie, in primis attraverso quei cartelli, di norma esposti nei pressi dei lavori, con precise notizie sulla proprietà, i progettisti, i responsabili di cantiere e financo quelli della sicurezza. Ma non li hanno trovati. Non di meno ai ‘Paesenghi’ interessa conoscere cosa sta succedendo all’Ospizio di Padre Giacomo Viale, anche perché la speculazione, in questi casi, è sempre in agguato”.

“Gradiremmo avere notizie in merito – termina Pignatta - da parte di chi compete: Amministrazione, Comando delle Polizia Locale, Ufficio Tecnico e magari anche dalle opposizioni sempre attente alle vicende paesenghe e i ‘Paesenghi’ anticipatamente ringraziano”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium