/ Attualità

Attualità | 17 maggio 2022, 15:40

Sanremo: cambio di programma, il punto nascite all'ospedale 'Borea' non aprirà prima di marzo 2023

Era stato prospettato per l'estate ma, secondo quanto detto dal Presidente Toti, nuovi lavori e collaudi non potranno terminare prima della primavera prossima

Sanremo: cambio di programma, il punto nascite all'ospedale 'Borea' non aprirà prima di marzo 2023

Nuova Interrogazione in Regione, dal Consigliere di opposizione Enrico Ioculano (Pd-Articolo Uno) su punto nascite e Pediatria dell’ospedale ‘Borea’ di Sanremo.

Nell’interrogazione il Consigliere ha chiesto alla Giunta quando è prevista la riapertura del punto nascite, ricordando che, a causa dell’emergenza Covid e di alcuni lavori di ristrutturazione il reparto è stato temporaneamente trasferito all’ospedale di Imperia e che il 6 maggio scorso è stata approvata dalla Giunta una delibera sulla ristrutturazione del ‘blocco parto’ e della pediatria presso l’ospedale matuziano.

Il presidente della Giunta (con delega alla sanità), Giovanni Toti, ha ricordato rispondendo all’Interrogazione che la fine della ristrutturazione dei due reparti, progettata prima della pandemia, era prevista per il 6 giugno prossimo, ma la successiva necessità di individuare percorsi differenziati per pazienti positivi al Covid ha richiesto nuovi interventi e, dunque, la fine dei lavori sarà a settembre: dopo il collaudo, la consegna degli spazi dovrebbe dunque avvenire entro il marzo 2023, previo l’acquisto di arredi e attrezzature non previste nel progetto.

Nei giorni successivi all'annuncio di imminente apertura del punto nascite, lo ricordiamo, le voci di corridoio all'interno di Asl 1 Imperiese avevano evidenziato comunque problemi di personale. Rimane quindi da capire, una volta ultimati i lavori annunciati dalla Regione, se ci sarà comunque la possibilità di aprire il punto nascite nella città dei fiori.

Sempre in tema di sanità Ioculano ha presentato un’interrogazione nella quale ha chiesto alla Giunta di sostenere l'Asl 1 per risolvere le problematiche relative agli interventi di ‘day surgery’, che sono sorte anche nel periodo successivo alla fine dello stato di emergenza, che era stato provocato dal Covid. Il consigliere ha rilevato che la difficoltà nell’organizzazione degli interventi di day surgery (interventi chirurgici o procedure diagnostiche e/o terapeutiche invasive) è causa di disagi per i cittadini.

Anche in questo caso ha risposto il Presidente Toti “Il servizio di ‘day surgery’ nei poli di Bordighera e Imperia – ha detto - è stato sospeso durante la pandemia, ma si stanno riavviando le attività in tutti gli stabilimenti ospedalieri. In particolare è ripresa l’attività di ‘one day surgery’ e ‘week surgery’ a Sanremo, mentre si stanno recuperando spazi a Imperia da adibire alla ‘day surgery’. Quela di Bordighera è in stand-by perché è ancora occupata dal reparto di lungodegenza Covid”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium