/ Attualità

Attualità | 08 maggio 2022, 07:19

SanremoNews a lezione di fact-checking in Finlandia: focus con FaktaBaari tra lotta alle fake news e formazione per le future generazioni

Domani laboratorio condiviso per analizzare delicata giornata del ‘Victory Day’ e le annunciate incursioni mediatiche del governo russo

L'incontro con FaktaBaari a Helsinki

L'incontro con FaktaBaari a Helsinki

Entra nel vivo la spedizione di SanremoNews in Finlandia insieme alla delegazione dell’Ordine dei Giornalisti Liguri. Ieri a Helsinki preso il via la tre giorni di lavori con l’organizzazione finlandese FaktaBaari, nata nel 2014 come progetto di fact-checking legato alle elezioni politiche e diventato poi punto di riferimento nella lotta alle fake news nel nome dell’informazione trasparente e corretta. L’opera di FaktaBaari, sviluppata da giornalisti, ricercatori, insegnanti ed esperti di informazione, si muove su scala internazionale in una sorta di cooperazione mediatica che abbraccia più Paesi, Italia compresa.

Otto ore di confronto con Mikko Salo (cofondatore e presidente di FaktaBaari, membro del gruppo di esperti per l’Unione Europea sull’alfabetizzazione mediatica) e Petra Piitulainen Ramsay (fact-checker, cofondatrice e vice caporedattrice di Faktabaari) tra lotta alle fake news e formazione per le future generazioni con l’attenzione dedicata al mondo della scuola per la crescita consapevole dei lettori del futuro.

Come si verifica una notizia? Come si attesta la qualità di una fonte? Come si può capire se una foto è vera o fake? Quando e come si può intercettare il rischio di disinformazione? Un indispensabile vademecum utile ai professionisti dell’informazione e fondamentale per il lettore in un periodo nel quale i social hanno alimentato (e stanno alimentando) un numero incalcolabile di notizie inesatte, imprecise o fuorvianti. Un focus curato e approfondito per mettere sempre al centro il diritto del lettore a essere informato correttamente.

Il lavoro con FaktaBaari proseguirà anche nella mattina di oggi, mentre domani la delegazione ligure parteciperà al lavoro dell’organizzazione nel giorno clou del ‘Vicory Day’, quel 9 maggio tanto atteso per possibili evoluzioni nel conflitto tra Russia e Ucraina.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium