ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Cronaca

Cronaca | 24 gennaio 2022, 17:44

Sanremo: isola ecologica preda degli incivili, serrature rotte e telecamera che manca da anni (Foto)

Situazione di degrado come più volte denunciato dai residenti. E i 'furbetti' dell'immondizia gongolano

Sanremo: isola ecologica preda degli incivili, serrature rotte e telecamera che manca da anni (Foto)

Da tempo i residenti della zona compresa tra via Duca degli Abruzzi, via Mario Calvino e Verezzo, chiedono interventi e, soprattutto, il costante e continuo funzionamento delle telecamere.

La situazione è grave e le foto scattate ieri nel pieno pomeriggio di domenica sono eloquenti e basterebbero. Come abbiamo sempre sottolineato dal nostro giornale, le colpe risiedono sempre e soltanto nella non curanza degli utenti che, oltre a conferire in malo modo la differenziata, lordano sistematicamente l’area attorno all’isola ‘ecologica’, corredata di cassonetti con la serratura sempre rotta e, come accaduto ieri, spesso lasciata in stato di abbandono.

C’è poi il problema della videosorveglianza che, come da cartello, dovrebbe essere presente ma… che non c’è (come si può vedere in un’altra foto). Spesso abbiamo denunciato situazioni simili in diverse zone della città e i fattori, lo abbiamo sempre sottolineato, sono quelli relativi alla assenza delle telecamere (che oltre a fungere da deterrente contribuirebbero a scoprire i colpevoli) e la sostituzione delle serrature dei cassonetti, quasi sempre rotte.

Già anni fa da Amaie Energia, tirata in causa per questo tipo di problemi, ci avevano detto che molte foto-trappole venivano rotte o addirittura rubate e che risulta difficile una loro continua sostituzione. Per quanto riguarda le serrature servirebbe un ricambio maggiore ma, gli utenti ci hanno confermato in più zone della città, che sono rotte da mesi (alcune da anni).

Tutto ciò, ovviamente, alimenta i cosiddetti ‘incivili’. Questi, che spesso arrivano da zone dove c’è il porta a porta e non il conferimento a cassonetti con la chiave, approfittano per gettare sacchi di spazzatura indifferenziata senza ritegno. Come abbiamo fatto più volte suggeriamo ad Amaie Energia l’unica possibilità per uscire da questa situazione, ovvero il controllo costante con telecamere, magari quelle collegate al sistema di videosorveglianza cittadino, sempre in espansione.

Dai residenti della zona un altro consiglio ad Amaie Energia: “Dovrebbero sapere che, quanto fotografato e quanto troviamo quasi ogni giorni, va poi a finire nel torrente quando piove e la telecamera manca da anni”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium