/ Politica

Politica | 13 gennaio 2022, 16:30

Bordighera: sanità a Ponente, l'intervento del consigliere comunale Trucchi

Le dichiarazioni del consigliere di 'Semplicemente Bordighera' dopo l'ultima riunione del consiglio

Giuseppe Trucchi

Giuseppe Trucchi

Giuseppe Trucchi, consigliere comunale di 'Semplicemente Bordighera', interviene oggi a seguito dell'ultimo consiglio comunale che ha affrontato anche il tema della sanità a Ponente.

Scrive Trucchi: “Durante il recente consiglio comunale straordinario di Bordighera svoltosi martedì e dedicato ad un approfondito dibattito sulla situazione sanitaria del nostro distretto e del nostro civico ospedale S.Charles sono emersi molti aspetti critici. La cortese presenza del Direttore Generale e del Direttore Sanitario ASL1 ha permesso di approfondire molte difficoltà esistenti come quelle relative al Punto di Primo Intervento o alla attività di professionisti di varie specialità. Non voglio oggi ritornare su questi punti della discussione poiché ogni cittadino potrà trovarne ampia descrizione sui mezzi di informazione. Ritengo invece mio preciso dovere e servizio alla cittadinanza riprendere due argomenti che a mio parere devono essere immediatamente affrontati. Il primo riguarda le piazzole illuminate per i voli notturni dell'elisoccorso totalmente mancanti sul nostro territorio a differenza che nel resto della Liguria. Durante il dibattito era emersa la segnalazione che uno dei motivi per i quali le piazzole non potevano essere completate era il mancato abbattimento di alberi e fronde pericolose per il volo da parte del Comune. Il Sindaco ha dichiarato ieri che già da metà dicembre il lavoro è stato fatto e che non ci sono impedimenti a completare le piazzole. Chiediamo che vengano presi contatti fattivi e operativi tra Comune e ASL e non si tardi ulteriormente nel completamento di un opera semplice ma di fondamentale tutela per il cittadino”.

Il secondo riguarda l'arrivo dei privati in Ospedale - conclude il consigliere - da anni stiamo attendendo anche ma non solo a causa della pandemia. Attualmente ci sarebbe una urgenza di sistemare tutti i servizi territoriali sparsi sul territorio e dare anche il via ad una casa della salute sulla quale si è manifestata una disponibilità dei medici di famiglia e che è una della voci finanziate dall'Europa. Chiediamo che si chiarisca in tempi brevissimi perché non sia possibile situare tutti questi essenziali servizi presso l'ospedale di Bordighera in attesa dell'arrivo ancora indefinito del privato. Non è più possibile tergiversare e occorre una presa di posizione della Regione. L'idea di aspettare altri anni un Palasalute a Ventimiglia pare una cosa difficilmente accettabile. Mi sembra giunta l'ora che il Distretto sanitario di Bordighera Ventimiglia e entroterra riceva dalla Regione la dovuta attenzione”.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium