/ Attualità

Attualità | 02 dicembre 2021, 07:11

Sanremo: da ieri anche la zona di Santa Brigida nella Pigna è controllata dalle telecamere di sorveglianza (Foto)

Nuovi occhi elettronici sono previsti anche in via Lamarmora, all’interno del parco ‘Franco Alfano’ e in frazione Verezzo.

Sanremo: da ieri anche la zona di Santa Brigida nella Pigna è controllata dalle telecamere di sorveglianza (Foto)

Sta terminando il lavoro relativo al secondo lotto delle telecamere di videosorveglianza a Sanremo. Quattro di queste sono state installate ieri nella zona di Santa Brigida, nel centro storico della Pigna, un luogo che necessita di maggiore controllo e che ora avrà diversi occhi elettronici puntati e controllabili dalle forze dell’ordine.

L’installazione si sta completando nelle zone strategiche della città e, proprio nei prossimi giorni altre quattro saranno montate in via Lamarmora, a ridosso dell’ingresso dell’Aurelia Bis. Nuovi occhi elettronici sono previsti anche all’interno del parco ‘Franco Alfano’ e in frazione Verezzo.

La seconda parte del secondo lotto per le telecamere di videosorveglianza sta portando a Sanremo 103 nuovi impianti che vigileranno sulla città. Un importante investimento da 240 mila euro che sta portando l’installazione di 64 telecamere (per 32 postazioni) sulla pista ciclabile.

Oltre alla ciclabile e a Santa Brigida le altre vengono installate in zone concordate con le forze dell’ordine: strada Tiro a Volo, stazione ferroviaria piazza Don Orione, interno dell’autostazione, lungomare Vittorio Emanuele, parco Carmelitane, giardini Medaglie d’Oro, giardini Foce, via Hope Guardia di Finanza, giardini Bellevue, sede Municipio, corso Marconi (zona K-Beach), via Pastrengo, piazza Santa Brigida, rotonda Serenella Aurelia Bussana, corso Marconi (da Divani&Divani), rotonda di corso Nazario Sauro porto vecchio molo di Ponente. Nel progetto saranno inserite anche le frazioni. Il totale dei due lotti ammonta a 400 mila euro circa.

“Si tratta di un traguardo che taglieremo entro l’inizio del prossimo anno – ci ha detto il Presidente del Consiglio comunale, Alessandro Il Grande – visto che per 15 telecamere abbiamo chiesto una deroga alla Prefettura, per installarle all’inizio del prossimo anno. Si tratta un lavoro che è stato seguito con grande attenzione dal dirigente del Comune, Danilo Burastero, e dall’ingegnere esterno Alberto Giordano che ha seguito”.

Nel futuro della videosorveglianza sanremese potrebbe arrivare anche un’importante novità che, però, dovrà prima passare da una nuova autorizzazione comunale. Il presidente Il Grande porterà avanti nei prossimi mesi le procedure per consentire anche ai privati di condividere le loro telecamere integrandole con il sistema pubblico in modo da ampliare maggiormente la rete cittadina. Un altro passo avanti per la sicurezza di tutti.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium