/ Eventi

Eventi | 15 ottobre 2021, 21:19

I due scritto ponentini Gisella Merello e Roberto Capaccio giovedì al Salone Internazionale del Libro di Torino

Giovedì era il giorno dell'inaugurazione della rassegna e per l'occasione i libri sono stati illustrati nella nuovissima Sala Bianca al padiglione 3 del Lingotto

I due scritto ponentini Gisella Merello e Roberto Capaccio giovedì al Salone Internazionale del Libro di Torino

Giovedì la bordigotta Gisella Merello e il vallecrosino Roberto Capaccio, hanno presentato le loro due ultime opere invitati dall'organizzazione del Salone Internazionale del Libro di Torino. Giovedì era il giorno dell'inaugurazione della rassegna e per l'occasione i libri sono stati illustrati nella nuovissima Sala Bianca al padiglione 3 del Lingotto. Nonostante le restrizioni sanitarie il Salone Internazionale del Libro di Torino quest'anno si è avviato con un grande successo di pubblico e molte persone hanno affollato anche le presentazioni ufficiali in programma come quella citata.

“Di un Amor Divino”, scritto da Roberto Capaccio e Luigi Tabarini, su un progetto artistico e illustrazioni di Viviana Trentin, è un romanzo d'amore formato da diciotto racconti redatti alternativamente dai due autori, due storie separate ma collegate che si "palleggiano", quasi fosse una partita a tennis, tra i due scrittori e che poi confluiranno in un'unica trama sentimentale, soprattutto ambientata sulle Colline del Prosecco,  dove la cultura vitivinicola, l'ambiente e i sentimenti più puri sono i veri protagonisti del narrare. 

Proprio di tennis invece si tratta nel libro di Gisella Merello, “Il Tennis a Bordighera dal 1878 ad oggi”, che racconta  la storia del primo Tennis Club d'Italia, appunto quello fondato dagli Inglesi nel 1878, fino ad arrivare alla mitica fabbrica di racchette Sirt, edificata nelle vicinanze del Club, per concludere con la nuova grande realtà del Centro di allenamento di tennisti professionisti fondato da Riccardo Piatti sulle alture della cittadina rivierasca.  Quasi centocinquanta anni di una storia sportiva che continuerà, un'attività tennistica che onora e fa conoscere Bordighera come ha tenuto a precisare lo stesso Sindaco della Città, Vittorio Ingenito, intervenuto alla presentazione di Torino con una nota ufficiale letta al pubblico.

Entrambe le opere, “Di un Amor Divino” e “Il Tennis a Bordighera dal 1878 ad oggi” sono state edite da Alzani di Pinerolo.

Gisella Merello, Roberto Capaccio, Luigi Tabarini e Viviana Trentin hanno al loro attivo varie altre pubblicazioni presentate sia in Italia che all'estero date alle stampe da Alzani e da altri editori.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium