/ Cronaca

Cronaca | 30 settembre 2021, 14:38

Sanremo: condannati in primo grado 15 'furbetti del cartellino', un solo assolto

I dipendenti di palazzo Bellevue sono finiti a processo per truffa ai danni dello Stato, falso e violazione della legge sul pubblico impiego

Sanremo: condannati in primo grado 15 'furbetti del cartellino', un solo assolto

A un anno dalla prima udienza del 24 settembre 2020, questa mattina è arrivata la condanna in primo grado per 15 dei 16 ‘furbetti del cartellino’ finiti a processo per la nota vicenda che ha visto indagati diversi dipendenti del Comune di Sanremo per truffa ai danni dello Stato, falso e violazione della legge sul pubblico impiego.

Il giudice Francesca Minieri ha condannato: Giuseppe Terracciano (3 anni e 2 mesi, 2.570 euro di multa), Antonella Rossi (8 mesi di reclusione, 400 euro), Miriam Marangoni (8 mesi di reclusione, 360 euro), Mimo Franza (1 anno e 4 mesi, 950 euro), Mirco Norberti (1 anno e 8 mesi, 820 euro), Fiorella Cavalca (1 anni e 3 mesi, 900 euro), Tatiana Garibbo (1 anno e 1 mese, 590 euro), Francesco Astolfi (1 anno e 8 mesi, 1.520 euro), Agatino Longhitano (1 anno e 2 mesi, 600 euro), Antonio Rao (1 anno e 2 mesi, 620 euro), Mario Adami (1 anno e 3 mesi, 760 euro), Marco Checchi (3 anni e 7 mesi, 5,690 euro) e Roberto Pangallo (2 anni e 10 mesi, 3.690 euro).
Unica assolta è Rita Torre, per la tenuità del fatto.

Nell’ambito della stessa operazione sono 16 i dipendenti che hanno patteggiato la pena e 10 quelli assolti.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium