/ Politica

Politica | 20 luglio 2021, 13:42

Sanremo: domani primo incontro con i legali del Comune per lavorare al passaggio alla 'Moma Srl' di Casa Serena

I fondi saranno fondamentali per la realizzazione di alcune opere cruciali per il futuro della città, su tutte la sistemazione delle fognature e delle tubazioni che, specie in estate, provocano guasti con conseguenti considerevoli disagi.

Sanremo: domani primo incontro con i legali del Comune per lavorare al passaggio alla 'Moma Srl' di Casa Serena

Dopo l’anticipazione di ieri sul nostro giornale, dell’unica offerta per 'Casa Serena', oggi si pensa a come affrontare il passaggio verso i privati della casa di riposo di Poggi. La seduta di gara ha visto come unico partecipante la società My Home srl che ha presentato un ulteriore rialzo pari al 0,01% sul valore posto come base per la procedura.

L’unica busta arrivata, come detto ieri, è quella della ‘Moma srl’ che si era fatta avanti qualche tempo fa presentando a palazzo Bellevue un’offerta da poco meno di 10 milioni di euro (9.846.800 di euro, per la precisione) così suddivisa: la somma pari a € 5.908.080,00 in rate trimestrali anticipate di € 147.702,00 ciascuna; il restante 40% del prezzo, pari a € 3.938.720,00, entro la data di scadenza del contratto. Il Comune di Sanremo, grazie alla formula del rent to buy, potrà contare su un’entrata da 590 mila euro all’anno.

Domani è previsto un incontro tra gli esponenti dell’Amministrazione comunale e l’ufficio legale, per capire il da farsi dei prossimi mesi. La pratica, lo ricordiamo, è stata curata e seguita dagli uffici del Comune, dal segretario generale Tommaso Lamendola e dall'assessore al personale, Silvana Ormea. Per quanto riguarda, invece, il destino degli 11 dipendenti, quattro saranno impiegati nella nuova struttura mentre gli altri saranno trasferiti.

La RSA del Comune era stata inserita nel piano delle alienazioni nel 2019 e, stando ai programmi dell'amministrazione Biancheri-bis, i fondi saranno fondamentali per la realizzazione di alcune opere cruciali per il futuro della città, su tutte la sistemazione delle fognature e delle tubazioni che, specie in estate, provocano guasti con conseguenti considerevoli disagi.

Siamo lieti dell’aggiudicazione dell’immobile – commenta il sindaco Alberto Biancheri – perché abbiamo a cuore in modo particolare gli ospiti della struttura e riteniamo che il privato possa garantire livelli qualitativi più alti, dal momento che la gestione della casa di riposo è complessa da sostenere per la parte pubblica. Per quanto riguarda i dipendenti comunali ancora rimasti, che saranno riassunti dalla ditta, ovviamente sono previste clausole di salvaguardia”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium