/ Eventi

Eventi | 10 giugno 2021, 20:57

Bordighera: all'ex chiesa Anglicana la mostra dell'artista Davide Puma, domenica l'inaugurazione

Sarà visitabile fino al 4 luglio

Davide Puma

Davide Puma

Dal 13 giugno al 4 luglio l’ex chiesa Anglicana di Bordighera ospiterà un’importante esposizione dedicata all’artista Davide Puma.
La mostra, intitolata “La fine del male”, curata dalla critica d’arte Francesca Bogliolo in collaborazione con il Comune di Bordighera, affonda le sue radici nella consapevolezza che ogni artista contemporaneo non possa scindere la propria arte dal rapporto con il disegno.
Il corpus della mostra, costituito da 42 opere eseguite a disegno e tecnica mista, pone l’attenzione sul disegno dell’artista, testimonianza che precede e plasma i dipinti permettendo la comprensione reale dell’intensa e prolifica poetica artistica di Davide Puma.

Sono davvero felice che Davide Puma abbia scelto Bordighera per la sua prima mostra dopo l’emergenza legata alla pandemia e per raccontare, attraverso disegni e dipinti inediti, il viaggio interiore,  dallo smarrimento alla rinascita, compiuto nell'ultimo anno - commenta il sindaco Vittorio Ingenito - 'La Fine del Male' è un titolo evocativo di speranza e nello stesso tempo un segno, importante, di ripartenza: poter riaprire le porte del Centro Culturale della Chiesa Anglicana è un vero piacere, ancora di più poterlo fare per un evento così denso di significato e profondamente connesso al momento che stiamo vivendo. Grazie a Davide Puma, artista di grande talento e sensibilità”.
 
La suggestiva location accompagnerà lo spettatore in questo splendido viaggio in cui, come cita la curatrice Francesca Bogliolo: “Davide Puma come un moderno Prometeo, osa sottrarre agli dei la preziosa arte del disegno con l’obiettivo di insegnare al genere umano che il pensiero può mutare forma, che la vita è in continua metamorfosi e che il male, senza dubbio alcuno, può finire”.
In occasione della mostra, che inaugurerà domenica 13 giugno alle 17.30, sarà presentato il catalogo.
Durante il periodo della mostra saranno realizzati eventi collaterali interamente dedicati all’importanza del disegno.

A causa delle norme vigenti relative alla situazione di emergenza sanitaria nazionale, domenica la visita sarà consentita esclusivamente su prenotazione, contattando preventivamente l’ufficio IAT al numero 0184 262 882.

Davide Puma è nato a Sanremo nel 1971.
La sua visione del mondo, la natura e la riflessione del posto dell’uomo nell’universo permeano fortemente il suo lavoro seguendo i percorsi di una narrazione potente che, come un filo rosso, si dipana in tutta la sua produzione artistica. La costante e ininterrotta ricerca di soggetti da ritrarre anche molto diversi tra loro – come animali, persone, figure religiose, creature mitologiche, visioni surreali in metamorfosi – permette comunque al suo lavoro di essere immediatamente riconoscibile per l’intensità dei suoi soggetti, per la vibrazione del suo linguaggio pittorico, per la personale trama materica, per la cromia dei colori delicati, per il virtuosismo tecnico nell’uso di spatola e di pennello. Tutti questi elementi diventano per lui essenziali per descrivere, in modo suggestivo e emozionante, una visione umana e artistica.
Negli ultimi anni ha realizzato mostre personali a livello internazionale e ha partecipato a fiere d’arte in Europa e negli Stati Uniti. Dal 2013 il suo lavoro èparte della collezione permanente del Museo MACS (Museo di Arte Contemporanea della Sicilia). Nel 2014 ha realizzato il quadro di San Tommaso Reggio per la Cattedrale di Ventimiglia, dove èpermanentemente esposto. Nel 2015 èstato invitato dall’Istituto di Cultura Italiana di Kyoto a partecipare al DIM Festival, come unico artista rappresentante l’arte figurativa italiana. Lavora con gallerie d’arte in Italia, in Francia (Parigi), nel Regno Unito (Londra), in Svizzera (Ginevra) e in Giappone (Kyoto). Da un anno ha aperto il suo nuovo studio a Bordighera.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium