ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Attualità

Attualità | 14 maggio 2021, 07:11

Ventimiglia: ‘no’ del Sindaco a un centro migranti e oggi arriva il Prefetto Di Bari, Marmo “Potrebbe essere un aiuto”

“Finché fra Europa e Francia non ci saranno cambiamenti, finché non si riapriranno le frontiere, ci sarà da gestire questa situazione complicata”. Il Prefetto e la delegazione del Ministero, oggi in città, daranno probabilmente delle risposte a quanto accade.

Ventimiglia: ‘no’ del Sindaco a un centro migranti e oggi arriva il Prefetto Di Bari, Marmo “Potrebbe essere un aiuto”

Dopo i fatti accaduti in centro città, la questione migranti è tornata al centro del dibattito, o molto più probabilmente non ha mai smesso di essere il fulcro dei discorsi per quanto riguarda la situazione sicurezza a Ventimiglia. Al termine del comitato interforze tra il sindaco Scullino, il Prefetto Intini e le forze dell’ordine, il primo cittadino ha ribadito la posizione del ‘no’ categorico ad un centro accoglienza. 

Mentre c'è grande attesa per l'arrivo del Prefetto Di Bari e della delegazione del Ministero dell'Interno prevista per oggi, siamo tornati a parlare con Maurizio Marmo, responsabile centro ascolto volontari di Ventimiglia, che commenta le ultime vicende condannando l’uso della violenza e conferma la posizione secondo la quale un centro possa aiutare ad attenuare i problemi e le difficoltà di tutti

“È da condannare l’uso della violenza, evidentemente andavano chiamate le forze dell’ordine, è grave che ci siano episodi di questo tipo - sostiene Marmo - rispetto al campo rimaniamo del nostro avviso: potrebbe dare un aiuto a gestire meglio questa circostanza, non è una situazione facile che abbia una soluzione che possa risolvere definitivamente il problema. Finché fra Europa e Francia non ci saranno cambiamenti, finché non si riapriranno le frontiere, ci sarà da gestire questa situazione complicata e pensiamo che il campo possa essere un elemento di auto e non che peggiori lo stato delle cose. La nostra impressione - conclude - è che il campo al parco Roya abbia svolto un ruolo importante e quindi, secondo noi, potrebbe essere il luogo adatto, non ottimale per nessuno, però come soluzione che possa attenuare problemi e difficoltà di tutti”.

La sensazione è che oggi il Prefetto Di Bari darà delle risposte alla situazione della città di confine. Da una parte c'è chi sostiene come il campo Roya sia un modo per aiutare i migranti e per tenerli lontani dal centro città. Dall'altra chi, invece, si mette di traverso e dice il suo secco no al centro di accoglienza. C'è anche il tema, decisamente più grande della singola città di Ventimiglia, del rapporto Italia-Francia-Europa, con il paese transalpino sempre 'chiuso' ai profughi e con l'Europa sempre troppo 'lontana' dagli sbarchi e dal nostro paese.   

Diego Lombardi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium