/ Attualità

Attualità | 26 ottobre 2020, 10:09

Monsignor Suetta venerdì 30 ottobre dalle 21 su Sanremonews presenta la "Lectio Divina". Il Decalogo: la legge del Signore è libertà

Momento spirituale dedicato a tutti i fedeli e coloro che vogliono approfondire le tematiche cristiane

Monsignor Suetta venerdì 30 ottobre dalle 21 su Sanremonews presenta la "Lectio Divina".  Il Decalogo: la legge del Signore è libertà

Nella concattedrale di San Siro a Sanremo sono iniziati gli incontri mensili di preghiera con la Lectio Divina predicata da sua Eccellenza Antonio Suetta.

Riprendendo il tradizionale cammino di preghiera, il vescovo ha di fatto fornito la chiave di lettura di tutti gli incontri dell’anno che, mese dopo mese, esamineranno le dieci parole ricevute da Mosè sul Sinai. Il titolo di questo primo momento non entra nella descrizione del decalogo ma ci aiuta a comprenderne il quadro: "La legge del Signore è libertà".

Il cuore del discorso si sposta sul significato esistenziale dei comandamenti, che non sono un galateo di comportamento teso ad uniformare la vita di un popolo, ma la condizione necessaria per mantenere la libertà ottenuta dalla schiavitù degli idoli, molto più radicata nel cuore dell’uomo che non l’oppressione terribile del faraone egiziano. "Un contratto tra Dio e l’uomo: ecco perchè ci sono due tavole nell’iconografia classica che descrive questo momento salvifico della storia di Israele – ha sottolineato monsignor Suetta – rappresentando una copia per ciascuno dei contraenti, proprio come siamo ancora abituati a fare oggi, quando firmiamo un impegno. Un patto reciproco per collaborare e tenere lontano dal cuore del popolo la cupidigia che lo corrompe e lo porta alla morte. Non regole ma strade di vita". 

L'animazione dei canti è curata dal coro di san Germano. L’animazione liturgica è affidata alla comunità del Seminario. La Lectio Divina "il Decalogo: la legge del Signore è libertà" sarà online su Sanremonews.it e sulla relativa pagina Facebook venerdì 30 ottobre dalle ore 21.


Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium