/ Attualità

Attualità | 18 ottobre 2020, 13:38

Ventimiglia a misura di bambino: il Comune avvia due servizi per il mondo dell'infanzia (Foto)

Si tratta di 'Spazio Due-Tre, rivolto a piccoli gruppi di bimbi dai due ai tre anni, e 'Spazio Gioco' rivolto a piccoli gruppi dai tre ai sei anni. L'assessore Riolfo mira a potenziare ancora le attività per "dare una risposta alle mamme"

Ventimiglia a misura di bambino: il Comune avvia due servizi per il mondo dell'infanzia (Foto)

Parte a Ventimiglia il nuovo servizio "Spazio Due-Tre", rivolto a piccoli gruppi di bambini dai due ai tre anni di età e "Spazio Gioco" rivolto a piccoli gruppi di bambini dai tre ai sei anni di età. Una novità assoluta che si affianca al successo ottenuto negli anni da "Spazio Zero Sei".

I bravissimi esperti dei vari laboratori, insieme alle educatrici comunali, condurranno le attività programmate per incuriosire, stupire, imparare, facendo esperienze divertenti insieme. Il Comune di Ventimiglia è sempre parte attiva allo sviluppo progettuale tramite il coordinamento pedagogico della dottoressa Maria Grazia Fossati ed il supporto amministrativo di Carlo Migliori.

L’assessore ai Servizi socio educativi, Mabel Riolfo, insieme al direttore Sociale, dottoressa Monica Bonelli, esprime con soddisfazione e dichiara che “la città di Ventimiglia sente l’orgoglio di partecipare, insieme a soggetti di rilievo, ad un progetto innovativo, con uno sguardo aperto oltre i confini regionali. Sono convinta che la continuità di questa esperienza, nel dialogo con altri servizi del territorio, possa sperimentare modalità flessibili e nello stesso tempo qualificate di offerta formativa in forme da implementare nel tempo, affinché nel nostro territorio possa crescere la Comunità educante, nell’essere vicini ai bisogni dei più piccoli e delle loro famiglie. Nel frattempo, continua l'assessore Riolfo, tutti hanno potuto vedere come i nostri nido sono ottimamente funzionanti. Anche il nido l'Aquilone di Vico Arene, con la nuova organizzazione, ha già raggiunto l'accoglienza di 23 bambini, nonostante le paure derivanti dal Covid-19. L'obiettivo, ha concluso Riolfo, è dare una risposta alle mamme e arrivare, se richiesto sino a 32 bambini".

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium