/ Eventi

Eventi | 05 agosto 2020, 12:49

Dolcedo: venerdì prossimo, serata musicale dal titolo 'L’arte della variazione'

Il nutrito programma sarà affidato al duo consolidato formato da Alessandro Delfino al pianoforte e a Claudio Massola al clarinetto e ai flauti

Dolcedo: venerdì prossimo, serata musicale dal titolo 'L’arte della variazione'

Venerdì sera, a Dolcedo, nell’ambito della Manifestazione 'Per le vie del Borgo' giunta alla sua sesta edizione, si terrà un concerto un po’ particolare. Il titolo è 'L’arte della variazione'.

"L’arte di improvvisare allo strumento variazioni virtuosistiche è stata a lungo considerata una dote basilare per qualsiasi strumentista. La capacità di scrivere e eseguire variazioni da un tema dato accomuna tutta la storia della musica, dall’antica Grecia sino al Jazz dei nostri giorni, infatti le improvvisazioni di variazioni armonicamente elaborate su un tema popolare costituiscono la procedura fondamentale della musica jazz.
Il nutrito programma sarà affidato al duo consolidato formato da Alessandro Delfino al pianoforte e a Claudio Massola al clarinetto e ai flauti. Quest’ultimo suona alcuni flauti antichi".

Claudio Massola, polistrumentista, diplomato in Clarinetto presso il Conservatorio "G. Puccini" di La Spezia ha studiato anche Organo, Canto Corale, Canto Gregoriano e direzione di Coro. Interessato all'arte organaria, agli strumenti ed alla musica antica e popolare, ha successivamente approfondito lo studio dei Flauti Barocchi e Rinascimentali presso l’ ”Accademia del Ricercare” di Torino ed ha conseguito il Diploma di Musicoterapista con il massimo dei voti presso la Scuola Triennale professionale di Genova. Ha inoltre studiato con Annegret Keller in Svizzera e presso il “Gordon Institute for Music Learning” a Philadelphia conseguendo nel 2005 il Mastership Certification. Si è esibito come solista in numerosissimi concerti e rassegne in Italia e all’estero, ha al suo attivo oltre 2.000 concerti. Ha collaborato con Gianmaria Testa, Andrea Bacchetti, Carlo Aonzo, Ferruccio Demaestri, Karin Selva, Giampiero Lo Bello, Manuel Staropoli, Valeria Bruzzone, Christine Bjerre, Jan Mygind. Suona stabilmente in Duo e in Trio con il pianista Alessandro Delfino e il sassofonista Bruno Giordano.

Alessandro Delfino si è diplomato in Pianoforte presso il Conservatorio di Torino (sezione staccata di Cuneo) dove successivamente ha anche conseguito il Diploma di compimento inferiore di Composizione. Successivamente ha conseguito i 3 livelli della Scuola ORFF di Roma. Dal 2013 è titolare della cattedra di Pianoforte principale presso l’Accademia Musicale Ferrato-Cilea di Savona. E’ pianista accompagnatore di cantanti e cori, ha svolto una intensa attività concertistica in Italia e all’estero con gruppi di musica classica e popolare. Ha collaborato con Gianmaria Testa, Ivanna Speranza, collabora con Gaudia Geijsen, Valeria Bruzzone, Christine Bjerre, Jan Mygind.
Suona stabilmente in Duo e in Trio con il clarinettista Claudio Massola e il sassofonista Bruno Giordano.

Il concerto si svolgerà sulla Piazzetta della Chiesa parrocchiale di S.Tommaso, all’aperto,nel rispetto delle norme igieniche anticovid, con la collaborazione della Protezione Civile SS.Trinità. L’ingresso è a offerta libera ed è necessario prenotare ogni giorno dalle 15 alle 17 al numero 333 7569512. Gli ulteriori ingressi saranno fino ad esaurimento posti.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium