/ Attualità

Attualità | 11 luglio 2020, 20:13

Ventimiglia: intitolata a Emilio Salgàri una sala della biblioteca Aprosiana

Un momento importante per la città di confine che ancora una volta ha voluto rendere omaggio al padre del Corsaro Nero e di tanti altri famosi romanzi d’avventura.

Ventimiglia: intitolata a Emilio Salgàri una sala della biblioteca Aprosiana

Si è svolta questo pomeriggio a Ventimiglia la cerimonia di intitolazione a Emilio Salgàri della sala della Civica Biblioteca Aprosiana.  Un momento importante per la città di confine che ancora una volta ha voluto rendere omaggio al padre del Corsaro Nero e di tanti altri famosi romanzi d’avventura. 

 La targa recante il nome del celebre scrittore è stata scoperta dal vicesindaco e assessore al turismo Simone Bertolucci. Del resto il Corsaro Nero, personaggio immaginario creato da Salgàri, era in realtà Emilio, conte di Roccabruna (o Roccanera), signore di Ventimiglia e di Valpenta.  Infatti, subito dopo la cerimonia di intitolazione della sala, si è svolta la conferenza ‘Il padre dei Ventimiglia, curata da Davide Barella, saggista e curatore editoriale salariano. Oltre a lui hanno fornito un contribuito anche: Vittorio Sarti, Felice Posso e Fabio Negro. 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium