/ Attualità

Attualità | 04 aprile 2020, 08:01

Ventimiglia: Scullino e Ascheri confermano "Vogliamo terminare il ponte di Bevera per far uscire la frazione dall'isolamento"

I lavori sono opere di ingegneria civile, codice ateco 42, autorizzate a rimanere aperte dal Governo.

Ventimiglia: Scullino e Ascheri confermano "Vogliamo terminare il ponte di Bevera per far uscire la frazione dall'isolamento"

“L’azienda interpellata dal Comune di Ventimiglia è disponibile a completare i lavori del ponte di Bevera”: lo confermano il Sindaco Scullino e l’Assessore Ascheri e, come sottolinea anche l’ing. Marro, direttore dei lavori: “Il problema, nel caso di specie, sono i contraenti subappaltatori (es. Telecom) che hanno interrotto i lavori o le imprese che hanno chiuso gli impianti (es. la ditta Masala) o quella che si doveva occupare dell’installazione del guard rail”.

Ad oggi non è possibile neppure ipotizzare un transito provvisorio sul ponte con un collaudo parziale: “L'opera è considerata prioritaria – dice il Sindaco Scullino e l'amministrazione la vuole terminare per consentire agli abitanti di Bevera e di tutta la vallata di uscire da un incubo che dura da 5 anni. L'ufficio tecnico comunale è impegnato e presto invieranno una comunicazione formale alle ditte per richiamarle al completamento dei lavori, nel rispetto delle precauzioni necessarie in questo periodo”.

I lavori dovranno procedere in osservanza del protocollo d'intesa sottoscritto tra il Ministero delle infrastrutture, l'ANCE, l'ANAS, la Concessionaria Autostrade e tutte le associazioni dei sindacati. Tutto in armonia con le norme vigenti e le prerogative della Prefettura. I lavori sono opere di ingegneria civile, codice ateco 42, autorizzate a rimanere aperte dal Governo.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium