/ Cronaca

Cronaca | 05 agosto 2019, 13:55

Imperia: scoperti 4 casi di persone che lavoravano in nero percependo il Reddito di Cittadinanza, operazione dei Carabinieri

Complessivamente sono stati indebitamente percepiti a titolo di reddito di cittadinanza 8.200 euro. Il lavoro di indagine scaturisce dalla stretta collaborazione tra il Comando Provinciale dei Carabinieri ed il Nil, reparto speciale distaccato presso l’ispettorato territoriale del lavoro.

Imperia: scoperti 4 casi di persone che lavoravano in nero percependo il Reddito di Cittadinanza, operazione dei Carabinieri

Una serie di attenti controlli dei Carabinieri dell’Ispettorato del Lavoro di Imperia tra giugno e luglio scorsi, hanno permesso di scoprire che, alcune fra le aziende verificate, utilizzavano lavoratori in nero il cui nucleo familiare o l’interessato stesso era destinatario del reddito di cittadinanza.

Nel primo caso, ad Arma di Taggia, il titolare di un albergo di 32 anni è stato denunciato insieme ad una 60enne. Il secondo, nuovamente ad Arma, il datore di lavoro era una donna di 62 anni ed il dipendente in nero, aveva un componente del suo nucleo familiare, che era destinatario del reddito di cittadinanza.

Dopo l’ispezione di un esercizio pubblico di San Lorenzo al Mare sono stati denunciati un 60enne italiano ed una dipendente magrebina. Infine a San Bartolomeo al Mare un caso nel settore dell’edilizia dove sono stati denunciati: il datore di lavoro dell’est europeo ed un lavoratore in nero magrebino.

L’istituto previdenziale di Imperia (Inps) è stato avvertito dei fatti e provvederà ad interrompere l’erogazione dell’indennità. Complessivamente sono stati indebitamente percepiti a titolo di reddito di cittadinanza 8.200 euro. Il lavoro di indagine scaturisce dalla stretta collaborazione tra il Comando Provinciale dei Carabinieri ed il Nil, reparto speciale distaccato presso l’ispettorato territoriale del lavoro.

I carabinieri dell’Ispettorato, agli ordini del Maresciallo Maggiore Carmelo Franzò, invitano i cittadini a segnalare casi in cui si abbia notizia che il lavoratore impiegato sia percettore di reddito di cittadinanza ovvero componente di nucleo familiare destinatario del Reddito di Cittadinanza.

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium