/ Eventi

Eventi | 20 giugno 2019, 12:02

Locasciulli, Mons. Sapienza, Ammirati, Spadaro, Sangiuliano e Conte nella stagione estiva dei Martedì Letterari

Nell’ambito del ciclo 'Arte e Letteratura' è stato creato l’evento 'Annaviva: le voci gli amici' con opere di Farfa, Aligi Sassu, Munari.

Locasciulli, Mons. Sapienza, Ammirati, Spadaro, Sangiuliano e Conte nella stagione estiva dei Martedì Letterari

Daniele La Corte con il libro 'Resistenza Svelata, Storia di suor Carla De Noni' ha felicemente inaugurato la stagione estiva dei Martedì Letterari, curati da Marzia Taruffi. Sette appuntamenti che porteranno nel Teatro dell’opera del Casinò scrittori, giornalisti, cantautori, filosofi, teologi e poeti per altrettanti appuntamenti.   Mimmo Locasciulli, Monsignor Leonardo Sapienza, Luca Ammirati, Antonio Spadaro, Gennaro Sangiuliano e Giuseppe Conte incontreranno il pubblico da giugno a fine luglio.

Il prossimo appuntamento è per il 25 giugno alle 18, al Teatro dell’opera con Mimmo Locasciulli che presenterà il libro 'Come una macchina volante' (Castelvecchi editore). 

Come una macchina volante: i ricordi d’infanzia, la curiosità per la vita, la passione per la musica e il microscopio. Così apre il racconto della propria vita Mimmo Locasciulli. In Come una macchina volante ci accompagna tra i campi di grano delle sue campagne abruzzesi, ci fa provare l’odore del vento e il magnifico sapore della sua infanzia, ci fa ascoltare le prime note del suo pianoforte e percepire l’oppressione della troppa teoria e dei solfeggi. Ci racconta gli anni dell’università, le prime contaminazioni artistiche, la voglia di Roma e di entrare a far parte del Folkstudio. Un’autobiografia ricchissima di dettagli e curiosità, sempre sull’onda del doppio amore che l’ha guidato nella vita: la musica e la medicina. Il libro è uno spartito armonico dove gli accadimenti e la prosa poetica si alternano in visioni tanto surreali quanto autentiche e sincere. 

Mimmo Locasciulli (Penne, 1949): tra i più grandi cantautori italiani, ha debuttato al Folkstudio negli anni Settanta e ha inciso finora 18 album. Ha prodotto Lolli e Haber, e collaborato a lungo con Francesco De Gregori, Enrico Ruggeri e altri importanti artisti nazionali e internazionali. Ha festeggiato i 40 anni di carriera musicale con il doppio album Piccoli cambiamenti. Da oltre quarant’anni esercita la professione di chirurgo e nutrizionista a Roma, dove vive. 

Il 2 luglio alle 21 Monsignor Leonardo Sapienza presenta il libro 'I miei santi in Paradiso. L’amicizia di Giulio Andreotti con le figure più note del Cattolicesimo del Novecento' (Libreria editrice Vaticana). Partecipa  lo storico Matteo Moraglia.

Il 9 luglio sempre 21 Luca Ammirati presenta il libro.” Se i pesci guardassero le stelle (Dea Planeta)

Il 16 luglio (ore 21) Antonio Spadaro presenta la sua opera letteraria: 'Francesco: La saggezza del tempo' (Civiltà Cattolica)

Il 23 luglio alle 21 Gennaro Sangiuliano presenta  il libro 'Trump. Vita di un Presidente contro tutti' (Mondadori). Interviene Carlo Sburlati.

Il 30 luglio (ore 21) Giuseppe Conte illustra il volume 'I senza cuore' (Giunti).

Inserita nel ciclo “Arte e Letteratura” in collaborazione con il circolo degli Artisti di Albissola, il 2 agosto alle 18 verrà inaugurata la mostra 'AnnaViva le Voci gli amici' curata dalla storica dell’Arte Federica Flore. A luglio il foyer di Porta Teatro ospita due mostre dedicate alla musica e in particolare al Festival. In collaborazione con il Museo del Festival curato dal Marco Canova nel foyer di Porta teatro dal 1° al 10 luglio viene presentata l’esposizione “Perchè Sanremo è Sanremo”, 70 anni di musica raccontata dal Museo del Festival di Sanremo con filmati, fotografie , calchi autografati, strumenti musicali, abiti di scena e cimeli donati dai  cantanti che hanno calcato il palco del Festival di Sanremo. Curatore del museo Marco Canova. L’allestimento è organizzato da Giancarlo Manco.

Dal 12 al 30 luglio verrà presentata l’esposizione 'Genova per Sanremo. Dischi, etichette e copertine del Festival dal 1957 al 1997', promossa dal Polo Museale della Liguria e dall’ICBSA – Istituto Centrale per i beni sonori ed audiovisivi con la collaborazione di Rai Teche. La mostra è un tributo alla cosiddetta 'Scuola dei cantautori genovesi' e ripercorre il ruolo che musicisti, compositori e interpreti liguri hanno avuto al Festival di Sanremo, interpretando i cambiamenti non solo musicali, ma anche culturali, sociali e di costume di quegli anni.

A settembre ripartirà la stagione autunnale dei Martedì Letterari. Il 20 alle 17 al teatro dell’Opera, si svolgerà la cerimonia di Premiazione del Premio Letterario internazionale 'Casinò di Sanremo Antonio Semeria' (sezione 'Editi').

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium