/ Cronaca

Cronaca | 23 ottobre 2014, 12:58

Sanremo: rissa tra ex conviventi, la donna lo aveva denunciato per le minacce di morte ricevute

Gli agenti sono intervenuti ed hanno sedato gli animi. La donna, che ha subito alcune ferite, è stata portata in ospedale mentre l'uomo in Commissariato.

Sanremo: rissa tra ex conviventi, la donna lo aveva denunciato per le minacce di morte ricevute

Avrà sicuramente gravi risvolti sul piano penale, quanto accaduto questa mattina intorno a mezzogiorno tra corso Garibaldi ed il rondò a Sanremo, tra due ex conviventi.

In pratica è successo che una donna di 28 anni, accompagnata dal suo avvocato, è stata aggredita e picchiata violentemente dall'ex convivente di 32 anni. La donna era stata con il proprio legale in Commissariato, per denunciare le minacce di morte ricevute dall'ex compagno, che le chiedeva di vedere il bambino di 3 anni che, tra l'altro, era presente in quel momento.

La scena è stata vista da decine di persone ma, come confermatoci dal legale della donna, nessuno ha tentato di frenare l'ira dell'uomo che, dopo aver 'strappato' il bimbo dalle mani della dona, ha picchiato quest'ultima, provocandole ecchimosi al volto e ferite di vario genere. La vicenda è molto delicata e vede i due protagonisti di una separazione da alcune settimane ma, in attesa delle decisioni del giudice sul bambino, sembra che la donna abbia ricevuto diverse minacce.

Questa mattina la 28enne ha deciso di denunciare l'ex convivente che, sapendo della sua decisione, l'ha 'attesa al varco'. E' stato un extracomunitario a difendere la donna ed a prendersi anche qualche pugno dall'uomo. Purtroppo, al termine dell'alterco non ha voluto rimanere per testimoniare. Ora la donna è in ospedale per le cure del caso ma non sa nulla del figlio, che potrebbe essere con i nonni paterni.

L'uomo ci ha contattato per dare la sua versione dei fatti: "Voglio puntualizzare - ci ha detto - che sono stato io ad essere aggredito dalla mia ex e che mio figlio vive con me a Sanremo, dove è nato. Questa mattina sono stato chiamato da mia madre, con la quale era mio figlio, perchè la mia ex convivente glielo aveva strappato dalle mani. Oggi pomeriggio ho sporto querela nei confronti della mia ex. Tra l'altro anche mio padre è stato colpito, ma non è andato in ospedale". 

Del caso si occuperà la Polizia, che sta ascoltando le varie testimonianze. Purtroppo, però, a farne maggiormente le spese è stato i bimbo, che ovviamente piangeva a dirotto durante il forte litigio avvenuto tra il marciapiede e la strada.

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium