/ ATTUALITÀ

Spazio Annunci della tua città

Jordan nato 16/04/2018 magnifico sano cucciolo sverminato ciclo vaccinale completo libretto sanitario e certificazione...

Parrot Bebop 2 con skycontroller, visore, 16 eliche di ricambio, un telaio nuovo due batterie di cui una maggiorata...

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Bellissimi cuccioli neri altissima genealogia americana. Disponibili subito un maschio e una femmina solo amanti razza....

Che tempo fa

Cerca nel web

ATTUALITÀ | sabato 28 novembre 2015, 11:13

Ventimiglia: 'Strage delle palme', questa mattina in comune l'incontro pubblico promosso dal 'collettivo mediterraneo'

Polemica di Silvia Alborno, moderatrice dell'incontro, per aver seguito un altro metodo rispetto a quello proposto e finanziato con fondi europei. Il rimprovero maggiore riguarda il Parco Winter, con un centinaio di palme abbattute e una evidente situazione di abbandono.

Si è tenuto questa mattina presso la sala consiliare delComune di Ventimiglia l'incontro pubblico di informazione per mettere in atto una  strategia collettiva atta a salvare le palme monumentali prima che scompaiano definitivamente.

L'incontro è stato promosso dal "collettivo mediterraneo", un gruppo di cittadini e associazioni che fa riferimento al “Collectif Méditerranéen pour la Sauvegarde des Palmiers” (CMSP) costituitosi nell'aprile 2015, a Hyères-les-palmiers. L'evento è stato sostenuto dall'amministrazione comunale di Ventimiglia che ha dato il patrocinio, e ha previsto gli interventi dell'Assessore ai Lavori Pubblici Gabriele Campagna, dell'Assessore al Bilancio Franco Faraldi.

“Auspicio di trovare una soluzione – ha commentato quest'ultimo - Ventimiglia si era posta il problema di cosa mettere al posto delle palme tolte, ma per omogeneità ed evitare un paesaggio non studiato ci vuole coordinazione, quindi incontri con amministratori dei comuni limitrofi e agronomi. Problema che va sviscerato perché parallelo con il problema esistente.”

“Siamo stati da subito contenti di ospitare questo evento – ha detto Gabriele Campagna - in quanto riteniamo importante il futuro del nostro paesaggio. Il problema può essere affrontato insieme per condividere strategie. Noi da un anno e mezzo lottiamo, ma non abbiamo ancora potuto risolvere la situazione e giornalmente ci troviamo a reperire fondi per abbattere e mettere in sicurezza le palme colpite.” 

Tra gli interventi più importanti quelli dei relatori e membri fondatori del collettivo: i ricercatori Michel Ferry (Institut National pour la Recherche Agronomique - France) e Susi Gomez Vives (Estación Phoenix de Elche - Spagna) che hanno presentato con approccio scientifico e concreto un’ultima possibilità di contrasto al punteruolo rosso responsabile dell’ecatombe delle palme.

A cui si sono aggiunti quelli di Daniel Chabernaud, membro del CMSP, di Fréjus; Francesca Antonelli di Sanremo Attiva, consigliere comunale a Sanremo e Francesco D'Agata da Lecce, fondatore dello Sportello dei Diritti, che aprirà una finestra sulla situazione pugliese alle prese con l'infezione del batterio Xylella fastidiosa.

Ad introdurre gli interventi Silvia Alborno, referente del CMSP per l'Italia: “Bordighera sta diventando il cimitero delle palme. Una realtà con cui dobbiamo confrontarci. Ho saputo di una proposta di eradicazione del punteruolo con una strategia collettiva tra cui il trattamento a tappeto delle palme con iniezione ed endoterapia. Partendo da 1500 palme urbane, operazione da eseguire una volta all'anno per arrivare dopo tre anni all'eradicazione completa. A Bordighera la proposta non e stata accettata.”

Polemica, dunque, la Alborno nei confronti del comune di Bordighera per aver seguito un altro metodo rispetto a quello proposto e finanziato con fondi europei. Il rimprovero maggiore riguarda il Parco Winter, con un centinaio di palme abbattute e una evidente situazione di abbandono. 

Lorenzo Ballestra

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore