/ Politica

Politica | 22 agosto 2019, 15:12

Bordighera: caso Bozzarelli, il consigliere Trucchi "Inaccettabili anche le accuse rivolte al Presidente della Repubblica"

"Attendiamo sia dal Vicesindaco che dal Sindaco che con la fascia tricolore rappresentano la nostra Repubblica parole di chiarimento. Ci riserviamo eventuali ulteriori iniziative".

Giuseppe Trucchi

Giuseppe Trucchi

"Attendiamo sia dal Vicesindaco che dal Sindaco che con la fascia tricolore rappresentano la nostra Repubblica parole di chiarimento. Ci riserviamo eventuali ulteriori iniziative".

Così Giuseppe Trucchi, consigliere comunale di "Semplicemente Bordighera" interviene sul caso del vicesindaco Mauro Bozzarelli (LEGGI LA NOTIZIA QUI). "Apprendo con stupore e con dispiacere l'opinione espressa dal vicesindaco della nostra città di Bordighera Mauro Bozzarelli relativa al ruolo svolto nella crisi politica attuale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e relativa anche alle supposte responsabilità del Partito Democratico nei tristi fatti attinenti agli affidi di minori recentemente divulgati dagli organi di informazione. Tralascio questo secondo aspetto che sicuramente sarà ripreso dal Partito Democratico stesso certamente in grado di illustrare con precisione i reali contorni della vicenda" - aggiunge Trucchi.

"Mi limito a dire che occorrerebbe conoscere bene i fatti quando si parla di vicende così delicate che coinvolgono famiglie e minori. - sottolinea - Mi preme invece affermare che non è in alcun modo accettabile accusare il Presidente della Repubblica di atteggiamenti scorretti e non in linea con il proprio alto ufficio".

"Tutti conoscono la storia politica del Presidente Mattarella, la Sua integrità, il Suo alto senso delle istituzioni e rispetto delle regole. Confidiamo pienamente in Lui per la risoluzione della presente crisi politica e più in generale per la difesa delle regole costituzionali che sempre ha altamente onorato. Ero stato molto deluso quando in occasione del 25 Aprile scorso proprio il vicesindaco Bozzarelli aveva bocciata come pleonastica, purtroppo con il consenso di tutta la maggioranza, una mia mozione che mirava ad ottenere la realizzazione di attività di difesa e diffusione della Carta Costituzionale. - conclude l'esponente di Semplicemente Bordighera - Ora ci accorgiamo che forse occorre più prudenza e attenzione".
 

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium