/ Cronaca

Cronaca | 13 luglio 2019, 08:06

Camionista ubriaco contromano sulla A10 tra Sanremo e Arma di Taggia, fermato dalla stradale mentre tenta la fuga in Francia (Foto e Video)

Accortosi dell'errore ha invertito la marcia sfondando un guard rail e rischiando la collisione con alcune auto

Le immagini dalle telecamere dell'autostrada A10

Le immagini dalle telecamere dell'autostrada A10

Attimi di grande spavento ieri sera intorno alle 20 sull'autostrada A10 tra Sanremo e Arma di Taggia. Un camionista romeno, poi risultato essere completamente ubriaco, ha percorso diversi chilometri contromano sulla A10 mettendo in serio pericolo centinaia di automobilisti che in quel momento transitavano nel tratto tra Sanremo e Arma di Taggia in direzione Genova.

Accortosi dell'errore l'uomo ha invertito la marcia sfondando un guard rail e rischiando la collisione con alcune vetture, per poi tentare la fuga verso la Francia. Sono stati proprio gli altri automobilisti a lanciare l'allarme e a chiedere l'intervento della Stradale.

Il camion è stato così fermato alla barriera di Ventimiglia nel tentativo di fuggire. L'autista è risultato positivo all'alcoltest con un valore di quasi 2 milligrammi di alcol/litro, quattro volte oltre il limite consentito a un automobilista. Situazione ancor più grave per un camionista che, per legge, deve essere a zero.

La posizione dell'uomo ora è al vaglio dell'autorità giudiziaria. Rischia, oltre a una lunga serie di denunce, anche il ritiro della patente. Per lui anche un conto salato da pagare per tutti i danni causati.

Il comunicato della Polizia Stradale

Tragedia sventata ieri sera, sul tratto autostradale A10, ove un autotreno ha percorso, per circa 2 km, i caselli di Arma di Taggia e Sanremo, la carreggiata in senso contrario a quello di marcia.
La segnalazione al Compartimento Polizia Stradale di Genova è pervenuta dalla sala radio della concessionaria Autofiori, alle 20.17, che in diretta, grazie alle telecamere di sorveglianza del traffico, ha assistito ala folle manovra. Il COA, mantenendo un costante contatto e coordinamento con le strutture e i mezzi della concessionaria, ha immediatamente allertato tutti i mezzi in servizio e le pattuglie di tratta si sono recate verso Sanremo, affinché , innanzitutto, fossero adottate tutte le misure per la salvaguardia della sicurezza della circolazione e per l’incolumità per i conducenti.
Sempre dalle telecamere, è stato possibile notare (ore 20.22) che il veicolo pesante, che manteneva una velocità sostenuta e traiettorie non lineari, aveva effettuato una laboriosa manovra di inversione di marcia in un ampio by-pass, immettendosi nel corretto senso di marcia (direzione Francia) , per essere poi intercettato da un mezzo sociale ADF alle 20.30, e fermato alle 20.36 alla barriera di Ventimiglia da una pattuglia della Polizia di Frontiera, allertata dal COA,  e da quella autostradale della Polizia Stradale -  Sottosezione di Imperia giunta immediatamente dopo, percorrendo la distanza che la separava in un tempo estremamente ridotto.
Nessun utente della strada è rimasto coinvolto in incidenti causati dall’imprudente condotta di guida del conducente del mezzo pesante.
Dai successivi controlli emergeva che il conducente, C.I, cittadino rumeno del 1963, ivi residente, è risultato positivo al controllo del tasso alcoolico con valori di 1.77 e 1.84 gr/lt. Si evidenza che per i conducenti professionisti il tasso alcolemico deve essere sempre pari a 0
Si appurava, dalla lettura del cronotachigrafo, che il conducente, nelle dell’emergenza,  viaggiava a una  velocità di 97 km/h.
L’attività di accertamento e contestazione ha riguardato le violazioni degli artt. 186 c.2^, 141/2^, 142/8^, 3 art. 176/1°-19^  del Codice della Strada (per le 2 inversioni di marcia e la circolazione contromano) e art 15 per danneggiamento delle opere viarie durante le inversioni, unitamente all’applicazione delle conseguenti sanzioni accessorie su patente e mezzo di trasporto.
Il totale dell’importo per le sanzioni amministrative previste corrisponde  (per alcune non è previsto il pagamento in  misura ridotta) a circa 6500euro, mentre la violazione penale per guida in stato di ebbrezza sarà fissata dal Giudice Monocratico partendo da 1500€ di ammenda (è altresì prevista la reclusione da 6 mesi a 1 anno); la patente di guida sarà sospesa da 1 a 2 anni e il veicolo confiscato. 

Pietro Zampedroni

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium