/ EVENTI

EVENTI | 12 luglio 2019, 12:02

Imperia: presentata oggi l'Operazione Delphis 2019 – Remove Plastic Special Edition, oltre 250 imbarcazioni già iscritte (Foto e video)

Il presidente Gattoni: "Faremo un censimento come siamo soliti, ma quest'anno chiederemo ai diportisti di raccogliere anche la plastica che galleggia. La necessità di intervenire è evidente"

Imperia: presentata oggi l'Operazione Delphis 2019 – Remove Plastic Special Edition, oltre 250 imbarcazioni già iscritte (Foto e video)

Prenderà il via da Imperia l'Operazione Delphis 2019 – Remove Plastic Special Edition. Domenica 21 luglio centinaia di marinai e diportisti prenderanno il mare per dar vita alla 23ª edizione dell'Operazione Delphis, una grande festa del mare, la più grande mobilitazione di diportisti per conoscere e proteggere le balene e i delfini del Mediterraneo. Oltre 250 le adesioni già certe.

Dal 1996, l'Operazione Delphis è un'azione concreta di citizen science che ha l'obiettivo di realizzare ogni anno una nuova grande foto panoramica istantanea della superficie del mare e della vita presente, preziosa per la comunità scientifica.

Oltre al censimento dei cetacei, delle tartarughe marine e delle meduse, la missione in mare degli equipaggi dell'Operazione Delphis 2019 prevede la rimozione di rifiuti di plastica dalla superficie del mare come spiegato oggi in conferenza stampa dal presidente dell'associazione organizzatrice Battibaleno Alberto Marco Gattoni:

"La plastica ormai è venuta alla ribalta nella sua drammatica realtà – ha spiegato Gattoni. Abbiamo sottovalutato nel tempo l'impatto della plastica, avrebbe potuto essere una grande risorsa ma l'uomo ha scelto di utilizzarla in maniera banale, superficiale, per comodità e quindi specialmente le plastiche monouso stanno creando molti problemi che avrebbero potuto essere evitati e previsti. Oggi si tenta di rimediare e nel nostro piccolo chiediamo ai diportisti di rimuovere dal mare la plastica che galleggia perché questa rappresenta un pericolo sia per la vita marina, alterandone l'equilibrio ecologico, sia per la navigazione e soprattutto per la nostra salute. Viene infatti ingerita dai pesci che a loro volta finiscono sulle nostre tavole con conseguenti possibilità di gravi ripercussioni sulla nostra salute. Soprattutto i sacchetti di plastica vengono scambiati dalle tartarughe per meduse portandole al soffocamento, così come succede ai delfini e ai capodogli che troviamo spiaggiati con chili e chili di plastica nello stomaco. La situazione è drammatica ed evidente quanto sia importante intervenire.

L'operazione Delphis è però soprattutto un grande censimento effettuato simultaneamente da tutti i diportisti d'Italia e anche del Mediterraneo - ha proseguito il presidente di Battibaleno. Questo tipo di osservazione è importante con i diportisti che mettono a disposizione barche e conoscenze per l’ambiente, ha un'utilità scientifica di cui anche la stessa comunità, che non può effettuare questo tipo di operazioni che richiedono numerose imbarcazioni, riconosce il rilievo. Questo intervento può aiutare a saperne di più sul mare che, specialmente sott'acqua, è ancora estremamente sconosciuto”.

Presenti alla conferenza anche Albina Savastano vicepresidente Fee Liguria, Mario Quaranta presidente della Lega Navale Italiana sezione di Imperia e l'assessore all'Ambiente del comune di Imperia Laura Gandolfo, comune che insieme a Regione Liguria, Presidenza Nazionale della Lega Navale Italiana e Assonautica Italiana patrocinerà l’evento.

"Si tratta di un tema caro al mio assessorato, così come il mare è caro alla città di Imperia e a tutto il pianeta - ha detto Gandolfo. La rimozione della plastica in mare è quanto di meglio possiamo fare per l’ambiente che ci circonda. Un evento molto partecipato, ho saputo questa mattina che si sono già iscritte 250 imbarcazioni, che spero sia fruibile a più persone possibili soprattutto bambini perché sono i primi che devono imparare e portare in giro il tema dell’ecologia e dell’ambiente".

Immagini dell'operazione Delphis 2018

 

Lorenzo Bonsignorio

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium