/ ATTUALITÀ

ATTUALITÀ | 21 gennaio 2019, 16:04

Momento d'oro per la carriera della fotografa d'arte imperiese Giulia Quaranta Provenzano

Nonostante la giovane età, la ventinovenne ligure è già stata selezionata per numerosi Eventi organizzati dalla prestigiosissima Spoleto Arte.

Momento d'oro per la carriera della fotografa d'arte imperiese Giulia Quaranta Provenzano

La Fotografa d’arte Giulia Quaranta Provenzano, originaria di Imperia e da sempre residente in provincia, sta vivendo un momento d’oro della sua carriera artistica.

Nonostante la giovane età, la ventinovenne ligure è già stata selezionata per numerosi Eventi organizzati dalla prestigiosissima Spoleto Arte. Primo fra tutti il Concorso d’Arte La Signora delle Stelle in memoria della straordinaria Margherita Hack, con il contributo di Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, Salvo Nugnes, Silvia Rizzolo e Roberto Villa. Giulia nell’occasione ha esposto in una Personale sette sue tele dal titolo “Immaginario lunare 1-3”, “Paesaggio” e “Universi paralleli 1-3”, Opere che hanno ricevuto una Menzione Speciale e hanno saputo conquistare un posto primo piano per originalità e forte impatto visivo risultante soprattutto da prospettive inusuali, colori sgargianti ed effetti tridimensionali creati grazie alla sua dedizione costante alla sperimentazione.

Nel novembre scorso la giovane artista prosegue la scalata al successo ricevendo l’International Art Prize Salvador Dalì, in Florida, nel Museo dedicato al grande pittore surrealista. Dopo essere stata definita internazionalmente in grado di ispirare i fruitori della sua arte fotografica, Giulia è tornata in Italia per esporre “Ospite della notte” a Roma, presenti tra gli altri José Dalì, Alberto D’Atanasio, Antonietta Di Vizia della Rai, Ennio Drovandi dal film culto Amici Miei – Roma, città che l’ha sempre calorosamente ospitata ed invitata ad ivi esporre (dalla Domus Romana a Palazzo Chigi).

La Quaranta Provenzano mai tuttavia incurante della sua provenienza geografica, della quale si fa ambasciatrice, presto esporrà a Sanremo con cinque opere a tributo della sua terra natale. L’esposizione si terrà presso la prestigiosa Milano Art Gallery di Corso degli Inglesi, dal 4 febbraio al 3 marzo in concomitanza con il Festival di Sanremo2019 e vedrà presenti tra fotografi, pittori, disegnatori anche Katia Ricciarelli, Al Bano, l’ex ministro Gian Luca Galletti ed Alviero Martini.

Qual è il segreto per una così importante affermazione a nemmeno trent’anni? "Non vi è alcun arcano da svelare, non vi è alcun espediente da adottare ma semplicemente essere e credere sempre e nonostante tutto in se stessi, valorizzando ciò che non si vede benché imo fulcro e sostegno della (persino quella inizialmente soltanto sperata) propria quotidianità. La propria interiorità, “la propria canzone” trasposta in Arte può trovare la giusta e duratura affermazione, se non artefatta, se non si pongono cioè filtri al proprio io – anche il brutto e il doloroso nell’Arte, in tal modo, diviene Bello e come tale quantomeno istintivamente riconosciuto".

Progetti futuri in cantiere? Sì, 'chi si ferma è perduto'! Due Eventi saranno a febbraio, un mese ricco di appuntamenti per me: la Mostra Amore nell’Arte, occasione in cui il sociologo di fama mondiale Francesco Alberoni presenterà il suo nuovo libro e il Premio Tamara De Lempicka dedicato all’arte contemporanea che vedrà tra i nomi presenti in Giuria perfino Silvana Giacobini giornalista e scrittrice, già Direttrice di Chi e Diva e Donna".  

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium