/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Scooter usato con tettino parapioggia batterie ok funziona tutto con gomme e camera d`aria.

Porto Maurizio Borgo Marina Imperia Fronte Mare bellissimo trilocale completamente ristrutturato e arredato, con aria...

Condizioni perfette diesel intergrale colore grigio scuro

J300 S.E. ABS immatricolato 09/2016 versione Limited Edition colori Kawasaki verde/nero km. 12.807 tutti effettuati...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | mercoledì 23 novembre 2016, 13:27

Imperia: collegamenti tra le stazioni e i centri urbani, l'assemblea dei sindaci boccia i tagli proposti dalla Regione. Chiappori: "Se i pullman non ci saranno non sarà certo colpa nostra"

L’ordine del giorno approvato all’unanimità darà vita a una delibera che chiederà alla Regione di annullare i tagli, e anzi, visto che si andranno ad aggiungere servizi ritenuti minimi, di destinare ulteriori fondi

Secco no dall’assemblea dei sindaci alla rimodulazione del piano di trasporto pubblico locale chiesto dalla Regione alla Riviera Trasporti per consentire i collegamenti con le stazioni. La proposta di tagli era arrivata dalla Regione per bocca dell’Assessore ai Trasporti Giovanni Berrino, ma il Presidente della Provincia Fabio Natta aveva già annunciato che avrebbe chiesto un parere ai sindaci che questa mattina si sono espressi.

L’ordine del giorno approvato all’unanimità darà vita a una delibera che chiederà alla Regione di annullare i tagli, e anzi, visto che si andranno ad aggiungere servizi ritenuti minimi, di destinare ulteriori fondi.

Giacomo Chiappori, Sindaco di Diano Marina è intervenuto dichiarando di non essere in alcun modo disponibile a finanziare la spesa necessaria al collegamento, spesa che ammonta a circa 150mila euro. Dello stesso parere il vice Sindaco di Imperia Giuseppe Zagarella.

“Io – ha detto Chiappori - non chiederò mai ai sindaci di togliere, soprattutto nell’entroterra corse che già ce ne sono poche, così come le corse serali che, soprattutto d’estate generano un introito importante per l’azienda grazie al flusso dei turisti. Io però non pago 150mila euro per il collegamento. Chiedo alla Regione di fare il proprio dovere e se non lo farà ognuno si prenderà le proprie responsabilità. Se non ci saranno i pullman qualcuno dovrà dire io non ce li ho messi. Su questo ho ritenuto doveroso sentire i sindaci del Golfo, ma non è giusto che spendano questi soldi neanche loro”.

Chiappori è intervenuto anche sulla strada del collegamento, rivolgendosi al comandante della Polizia Provinciale Giuseppe Carrega: “Io la strada non la collaudo, dovrebbero esserci l’argine e il ponte, ma non ci sono. Io dichiaro pubblicamente che non collaudo la strada a meno che qualcuno non venga e dica esattamente cosa bisogna fare. Siamo al paradosso che non siamo in grado di mettere quattro pietre e fare mezzo argine su San Pietro. Apriremo la ferrovia senza arginatura. Il Presidente della Provincia Fabio Natta ha tenuto la bandiera e gliene rendo atto”.

In conclusione Chiappori si è però detto ottimista su un dietrofront della Regione. “Può darsi tuttavia che tra qualche giorno arrivino questi fondi e la discussione di oggi sia inutile”.

“Il Comune di Imperia – gli ha fatto eco il vice Sindaco Giuseppe Zagarella - ha assunto posizioni molto nette con il delegato Guido Abbo su questa materia. Ha ragione Chiappori, non riusciamo a capire dove si possa tagliare i servizi minimi. Stiamo cercando di sopperire alle giuste e oggettive difficoltà che ci possono essere. Con la spesa corrente abbiamo ovviato ai servizi integrativi e lavoriamo alla ricalibratura dei percorsi che si svolgono all’interno del territorio di Imperia, ma la Regione non può demandare il potenziamento necessario all’interno di un servizio minimo”.

Sul tema è intervenuto anche il vice Sindaco di Sanremo Leandro Faraldi il quale ha sottolineato che "Se ci sono chilometri in più bisogna aumentare i fondi da parte della Regione".

Francesco Li Noce

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore