/ POLITICA

Spazio Annunci della tua città

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Imbarcazione in ottimo stato, Coperta e pozzetto in teak-Falchetta e trincarni in mogano verniciato.Verricello...

Bellissimo Motore e frizione nuovo Sedili nuovi Stacco batteria Posti 2+2 porte estive Porte invernali ...

Da vivere senza spese energetiche. In area vista mare, ben collegata con Roma e Civitavecchia, tutti i servizi...

Che tempo fa

Cerca nel web

POLITICA | giovedì 22 settembre 2016, 12:24

Bordighera: ieri riunione di maggioranza sul 'caso' Bozzarelli, al quale verrà chiesto di fare un 'passo indietro'

“I rapporti umani rimangono invariati – ci ha confermato il Sindaco Pallanca – e, quindi, vogliamo instaurare un dialogo con Bozzarelli, anche se la maggioranza ha confermato che non potrà essere lui il Presidente del Consiglio, dopo la sua uscita di scena dall’esecutivo”.

Non è di fatto cambiata la posizione della maggioranza consiliare di Bordighera, all’indomani dell’uscita dal gruppo di governo dei Consiglieri Mauro Bozzarelli e Stefano Sapino, che confluiscono di fatto nel gruppo misto, anche se hanno deciso di crearne uno, denominato ‘Bordighera Mia’.

Ieri sera, come annunciato, si è svolta l’ennesima riunione di maggioranza. Un incontro che ha seguito da vicino i precedenti, dovuti alle decisioni prese per revocare la delega all’Ambiente all’Assessore Bulzomì. Nella riunione di ieri la maggioranza ha deciso di convocare il Presidente del Consiglio Bozzarelli, prima di riunire l’assise della città delle palme: “I rapporti umani rimangono invariati – ci ha confermato il Sindaco Pallanca – e, quindi, vogliamo instaurare un dialogo con Bozzarelli, anche se la maggioranza ha confermato che non potrà essere lui il Presidente del Consiglio, dopo la sua uscita di scena dall’esecutivo”.

Nell’incontro, sulla cui data non è ancora stata data conferma, ma sicuramente sarà a breve, verrà chiesto a Bozzarelli un ‘passo indietro’, ovvero la rinuncia alla sua carica. In caso contrario non è escluso che sia il Consiglio stesso a chiedere la revoca amministrativa dell’incarico, che dovrà essere motivata proprio sul piano amministrativo e non politico. Intanto è stato confermato che Cristina Bulzomì continuerà a portare avanti le sue deleghe, ad eccezione di quella all’Ambiente, assunta nei giorni scorsi dal Sindaco Pallanca.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore