/ EVENTI

EVENTI | sabato 30 maggio 2015, 16:04

San Lorenzo al Mare: grande successo per 'La pazzia senile' rappresentata dal Teatro dell'Albero e dai Cantores Bormani

Gli attori Loredana De Flaviis, Franco La Sacra, Nicoletta Napolitano, Paolo Paolino e Graziella Tufo oltre alle riconosciute capacità recitative hanno mostrato un aspetto inedito, impegnati qualche volta in danze e spesso in un notevole sforzo fisico rispettando i dettami di quelle antiche rappresentazioni che vedevano i teatranti in continuo movimento.

San Lorenzo al Mare: grande successo per 'La pazzia senile' rappresentata dal Teatro dell'Albero e dai Cantores Bormani

Oltre tre minuti e mezzo di applausi ieri sera, alla Sala Beckett di San Lorenzo al Mare, per ''La pazzia senile' rappresentata dal Teatro dell'Albero e dai Cantores Bormani. Il pubblico ha molto apprezzato la rappresentazione di una <commedia madrigalistica> di Adriano Biancheri, autore del '500. Stasera alle 21,15 e domani alle 17,00 si replica, sempre alla Sala Beckett.

Il regista Carlo Senesi, con la consueta e ormai consolidata bravura, ha portato a termine una preziosa operazione andando a riscoprire, attraverso una perfetta sintesi, una forma di teatro antichissimo, ancora precedente alla "commedia dell'arte", quella della "commedia all'improvviso" dove già erano delineati molti personaggi come Pantalon, poi Pantalone, Burattin, in seguito Arlecchino, o il dottor Graziano vicino al dottor Balanzone. Tutti, questi ultimi, protagonisti ne "La pazzia senile".

Gli attori Loredana De Flaviis, Franco La Sacra, Nicoletta Napolitano, Paolo Paolino e Graziella Tufo oltre alle riconosciute capacità recitative hanno mostrato un aspetto inedito, impegnati qualche volta in danze e spesso in un notevole sforzo fisico rispettando i dettami di quelle antiche rappresentazioni che vedevano i teatranti in continuo movimento. Grandi protagonisti, insieme a loro, i Cantores Bormani diretti da Piera Raineri. Adriano Banchieri (1561-1634), monaco bolognese, compositore e organista e letterato, oltre ad aver lasciato una corposa produzione musicale di vario genere, è fra l'altro autore della famosa novella di "Cacasenno", continuazione del "Bertoldo e Bertoldino" di G.C. Croce.

C.S.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore