ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Politica

Politica | 15 maggio 2024, 13:01

Spunta una seconda lista: con "Insieme per Vallebona" Gianni Ferrari si candida a sindaco (Foto)

Si presenterà alle prossime elezioni comunali con una squadra formata da sei uomini e una donna

Spunta una seconda lista: con "Insieme per Vallebona" Gianni Ferrari si candida a sindaco (Foto)

Gianni Ferrari si candida a sindaco di Vallebona in vista delle prossime elezioni comunali in programma a giugno.

Nel paese situato nella valle del rio Borghetto, ci sarà, perciò, una seconda lista: 'Insieme per Vallebona'. Mi sono candidato perché a chiedermelo è stata la popolazione" - fa sapere il candidato sindaco Gianni Ferrari - "Sono un manager pensionato, sono nato e vivo a Vallebona e conosco il territorio. A 26 anni ho realizzato la prima cooperativa della provincia di Imperia. Sono stato in comune per trent'anni dove sono stato sempre capogruppo. Sono fuori da ormai dieci anni ma vista l'attuale situazione di Vallebona e visto che alle ultime consultazioni c'è mancato poco al commissariamento, ho deciso di ripropormi per migliorare e modernizzare Vallebona visto che ci tengo al mio paese”.

Il 73enne ha deciso di candidarsi insieme alla sua squadra formata da cinque uomini e una donna.La popolazione non è soddisfatta dell'attuale amministrazione, sono stati spesi male i soldi del Pnrr e così mi propongo con la mia squadra formata da giovani candidati " – dichiara Gianni Ferrari "Non mi interessano i colori, non mi ricandido per prendere uno stipendio o per perdere tempo ma per costruire qualcosa per Vallebona e metterla in un'ottica diversa da quella che è. Non è una questione di parte, io sono per tutti i cittadini. I paesi come Vallebona devono essere una famiglia, non dovrebbero esserci e non servono divisioni che invece oggi ci sono. Dobbiamo vivere bene tutti insieme anche se si hanno opinioni diverse. Ho fatto questa scelta per il paese e non per interessi. Non amo le divisioni, il senso della lista 'Insieme per Vallebona' è quello di creare aggregazione e senso di comunità.

Tanti i punti del programma elettorale con il quale il gruppo si propone ai cittadini di Vallebona. "C’è necessità di amministrare bene il paese e di fare tante cose razionali dove la spesa deve essere rapportata al giusto lavoro senza sperperare soldi. Non bisogna fare opere che non servono a nulla o a poco. Se verrò eletto la prima cosa che farò sarà la manutenzione delle strade interpoderali che abbiamo costruito noi ma da troppo tempo sono abbandonate e ora sono in uno stato pietoso. Non c'è stato nessun intervento da parte del Comune, è una cosa gravissima perché l'economia del nostro paese si è sempre basata sulla floricultura. Le case che sono state costruite fuori dal centro storico hanno pagato delle tasse per averle ma poi non sono state spese sulle strade stesse. Ormai la situazione è disastrosa" - illustra Gianni Ferrari - "Il nostro programma è molto articolato. Vogliamo, per esempio, realizzare una Rsa per dare posti di lavoro e far rimanere in paese gli anziani; ripristinare la scuola dell’infanzia e primaria visto l'incremento della presenza di bambini in paese, sarebbe un grande obiettivo; ampliare l’illuminazione pubblica; realizzare un centro di ascolto dove i cittadini potranno riunirsi una volta al mese per sentire l'opinione della cittadinanza, se tutto va bene, se vi sono problematiche e criticità. E' un sistema più democratico e moderno. Desideriamo un rinnovamento anche tra le associazioni esistenti, vogliamo collaborare diversamente e riportare tradizioni e feste di una volta per creare aggregazione. Ora, invece, il paese è diviso e a me non sta bene, vogliamo riportare unione nel paese".

"Il settore agricoltura non deve essere escluso. Ci sono tanti terreni incolti. Bisogna dare la possibilità, anche a livello provinciale e regionale, per rilanciare questo settore. I giovani devono aver scelta, bisogna supportare il settore dell'agricoltura, non vi è solo il turismo. L'economia si basa su due settori: agricolo e turismo" - aggiunge il candidato sindaco - "Cercheremo di rendere più agevole l’accesso in paese ai portatori di handicap abbattendo le barriere architettoniche visto che ora il centro storico risulta irraggiungibile. Vogliamo installare un bancomat visto che ora a Vallebona vi sono cinque ristoranti e per trovare un bancomat bisogna, al momento, scendere fino a Bordighera".

 

Il candidato alla carica di sindaco sarà affiancato da sei uomini e una donna: il floricoltore Giorgio Biamonti, il falegname Alessandro Gazzoni, l'autista soccorritore Fabio Melis, l'insegnante Alessia Musso, il geometra Marcello Pallanca, il barman Agostino Raso e il gommista Francesco Strangio. "Siamo in otto. Sono contrario a metterne dieci se poi tanto ne passano solo otto. Se saliamo in maggioranza desidero che tutti i componenti sono rappresentati" - fa sapere il candidato sindaco - "Sono persone giovani di Vallebona e dei territori limitrofi, tranne Alessandro Gazzoni che vive a Bordighera. Abbiamo anche rappresentanti di Madonna della Neve. Ognuno è responsabile della propria zona".

Il candidato a sindaco Gianni Ferrari presenterà la sua squadra alla cittadinanza domani sera in piazza della Libertà. "Mi presenterò insieme alla mia squadra domani sera in piazza a Vallebona" - svela - "Sarà un incontro con i cittadini. Per l'occasione verrà organizzato un aperitivo".

Elisa Colli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium