ELEZIONI COMUNE DI SANREMO
 / Attualità

Attualità | 24 aprile 2024, 13:05

Ventimiglia, il legame tra Grimaldi e Doria sarà il tema dell'Agosto Medievale 2024 (Foto e video)

Verranno rievocati gli intrighi politico-familiari avvenuti tra il XV e il XVI secolo

Ventimiglia, il legame tra Grimaldi e Doria sarà il tema dell'Agosto Medievale 2024 (Foto e video)

A Ventimiglia torna l'Agosto Medievale. Il tema della 49esima edizione, che andrà in scena quest'estate, sarà il legame tra Grimaldi e Doria. Verranno rievocati gli intrighi politico-familiari avvenuti tra il XV e il XVI secolo.

I Grimaldi e i Doria erano originariamente due famiglie genovesi rivali, ma nel 1491, Francesca Grimaldi, sorella del signore di Monaco, sposò Luca Doria, signore di Dolceacqua. Nel 1523 il figlio Bartolomeo Doria assassinò a Monaco suo zio Luciano Grimaldi con l'obiettivo di conquistare la Rocca. L'azione non avrà un esito positivo, Bartolomeo Doria dovette fuggire e si rifugiò a Ventimiglia. Dolceacqua, e con lei i comuni sotto il feudo dolceacquino (Apricale, Isolabona e Perinaldo) rimasero senza reggente e il 3 novembre del 1523, nel giardino degli aranci del palazzo Grimaldi, i loro fiduciari prestarono un giuramento di fedeltà a Monaco nella persona di Agostino Grimaldi, vescovo di Grasse e signore di Monaco. Ventimiglia per vendetta verrà data alle fiamme, mura ed archivio cittadino verranno distrutti.

"Matrimoni, omicidi e patti firmati con la forza, legami che si intrecciano, territori che si uniscono e si dividono, fatti, misfatti ed eventi che hanno caratterizzato la storia del nostro territorio e del Principato di Monaco saranno al centro dell'evento nel centro storico" - fa sapere il sindaco di Ventimiglia Flavio Di Muro parlando del tema dell'Agosto Medievale 2024 che andrà in scena nel centro storico il 27 e il 28 luglio e il 2, 3, 4 e 5 agosto - "Il tema è anche attuale visto il recente gemellaggio tra Dolceacqua e Monaco. Anche Ventimiglia ha uno storico legame con Monaco.  Con questa manifestazione vogliamo dare ancora più enfasi al rapporto tra Ventimiglia e Monaco. Il mio ringraziamento, a nome di tutta l'Amministrazione comunale, va al Principato di Monaco per la collaborazione e la presenza e alle associazioni qui presenti che collaboreranno alla sicuramente riuscita dell'evento che ormai è un appuntamento annuale molto atteso. Sarà una prova generale per l'anno prossimo quando festeggeremo i cinquant'anni della manifestazione che dà lustro alla città".

"E' importante per internazionalizzare il comune e il paese" - dice Giulio Alaimo, ambasciatore d’Italia nel Principato di Monaco - "Ventimiglia è la città adeguata per la presenza di frontalieri e per i legami amicali, e non solo, che ha con Monaco. Ci sono tante ragioni che uniscono queste parti di territorio. L'Italia e Monaco sono uniti da rapporti secolari. Servono a dare una cornice politica. Bisogna sovrapporre alla collaborazione personale una collaborazione istituzionale a livello territoriale e centrale attraverso gli stati, le persone passano ma gli stati restano. Quanto è nelle proposte del sindaco Di Muro conciliano con i miei intenti e, perciò, accolgo con entusiasmo questa iniziativa che ricorda i legami nell'interesse di Monaco e dei nostri territori".

"Per volontà del principe viene costituita l'associazione Siti storici Grimaldi di Monaco che poi ha coinvolto anche i comuni italiani che ora sono 34 e tra poco saranno 35. Lo scopo è valorizzare i comuni che erano dei Grimaldi o che sono stati dati ai Grimaldi" - dichiara Fulvio Gazzola, sindaco di Dolceacqua e presidente dei Siti storici Grimaldi di Monaco - "L'ambasciatore ha fatto un lavoro eccezionale in questi quattro anni. Abbiamo preso un periodo fortunato. C'è molta attenzione da parte di Monaco per questa zona e c'è molto interesse anche sotto l'aspetto paesaggistico e turistico. Dedicare la manifestazione ai Grimaldi è fondamentale anche se è un episodio un po' brutto, visto che parla di un signore che va a Monaco e uccide lo zio, ma che ci ha permesso di fare il gemellaggio".

"Questo è un trampolino di lancio per quello che sarà un rilancio dell'evento in occasione del 50esimo anniversario" - sottolinea l'assessore di Ventimiglia Serena Calcopietro durante la presentazione dell'Agosto Medievale avvenuta in mattinata nella sala consiliare alla presenza di autorità civili e militari, dell'Ente Agosto Medievale, in costume per l'occasione, dei sestieri, delle associazioni e della dama dei Savoia, presidente del Centro Storico e volontaria della Croce Verde Intemelia Patrizia Bottiglieri - "E' un grandissimo orgoglio capitare durante il compimento di questa manifestazione che è proprio una rievocazione storica. Si vuole valorizzare la memoria storica di un territorio nel minimo dettaglio. Un lavoro frutto di un approfondito studio. L'intento è quello di creare dei legami e rafforzare quello che ci contraddistingue. Ci saranno giochi e tornei. Ringrazio i Sestieri che sono il motore dell'evento. L'obiettivo sarà quello di andare ad aiutare affinché si possano introdurre diverse attività che possa avvicinare sempre di più i giovani alla manifestazione. Vogliamo andare a potenziare la classica cena medioevale e valorizzare l'enogastronomia locale. L'idea è quella di andare a creare una location che pone in essere una cena medioevale nel dettaglio. Il logos che secondo me caratterizza la manifestazione è l'autenticità. Lo scopo è di far coinvolgere residenti e turisti, semplici spettatori, da attori passivi a protagonisti attivi che si sentino parte dell'evento. E' uno stimolo continuo per la comunità che servirà a portare un grande successo. Ci impegneremo per la divulgazione dell'evento attraverso la comunicazione e sponsorizzazione della manifestazione per quanto riguarda la comunicazione. La scelta del tema non è un caso. L'obiettivo principale è quello di andare a fornire un maggiore contributo per andare in linea con quelli che sono gli obiettivi strategici dell'amministrazione che puntano ad avere ricadute commerciali ed economiche nell'intera città".

"Una storia che è partita con un omicidio ed è terminata con una bella cosa" - afferma Jacques Pastor, assessore del comune di Monaco - "Siamo contenti ed emozionati per questo evento. Abbiamo molte relazioni per il benessere di tutti noi. E' una bella occasione".

"A luglio ci si potrà immergere nell'atmosfera medioevale con cortei storici, musici, giocolieri, giochi storici, ambientazioni, animazioni, articoli medioevali e banchi di prodotti tipici del territorio" - illustrano Antonella Didonè e Piero Fusco dell'Ente Agosto Medioevale - "I sestieri cittadini allestiscono le ambientazioni dando vita a rappresentazioni teatrali e rappresentando un momento della storia: Claudina e Lamberto; Bartolomeo II Doria; Luciano Grimaldi ottiene il potere; l'assassinio di Luciano Grimaldi; il patto di fedeltà del 1523 tra i Doria di Dolceacqua e i Grimaldi di Monaco e la vendetta di Agostino Grimaldi. E' stato, infatti, scelto di rappresentare il legame tra i Grimaldi e i Doria".

Elisa Colli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium