/ Eventi

Eventi | 28 settembre 2022, 18:03

“Antico Mediterraneo", Ventimiglia celebra la rinascita del teatro romano di Albintimilium (Foto e video)

Illustrato il volume di Luigi Gambaro: “Il teatro romano di Albintimilium – Restauri e ricerche (2011-2017)”. In serata il “Concerto mediterraneo” organizzato dal Teatro Pubblico Ligure

“Antico Mediterraneo", Ventimiglia celebra la rinascita del teatro romano di Albintimilium (Foto e video)

Ventimiglia celebra la rinascita del teatro romano di Albintimilium, monumento importantissimo per la storia della civiltà dell’estremo Ponente ligure, con l’evento “Antico Mediterraneo – Il nuovo teatro romano di Albintimilium”, durante il quale sono stati illustrati la pubblicazione e i risultati dei lavori di restauro effettuati grazie anche alla “regia” della Provincia, in accordo con il Comune di Ventimiglia e gli uffici del Ministero della Cultura (Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Province di Imperia e Savona, Segretariato Regionale per la Liguria e Direzione Regionale Musei Liguria).

Hanno presenziato all’evento il presidente della Provincia Claudio Scajola, Alessandra Guerrini della direzione regionale Musei della Liguria, il segretario regionale Mic Liguria Manuela Salvitti, il commissario straordinario del Comune di Ventimiglia Samuele De Lucia e il soprintendente di Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Imperia e Savona Roberto Leone. Nel pubblico anche il prefetto Armando Nanei, il questore Giuseppe Peritore, i consiglieri regionali Mabel Riolfo, Veronica Russo ed Enrico Ioculano, il presidente della Spes di Ventimiglia Matteo Lupi e i rappresentanti provinciali delle forze dell'ordine. 

"Abbiamo creduto in questo progetto, di cui la Provincia è stato il soggetto che in prima persona ha lavorato per ottenere il finanziamento necessario per appaltare i lavori e affidare delicati incarichi di consulenza tecnica. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. E' stata ridata la luce a un'importante pagina di storia del nostro territorio. Una nuova attrattiva è fruibile ai residenti e ai turisti: il Ponente ligure non smette di stupire e di scoprire tesori storico-culturali che lo impreziosiscono. Ringrazio gli enti che negli anni si sono alternati in questa opera e che hanno permesso di giungere a questo traguardo. Soprintendenza, Direzione regionale dei musei della Liguria, Comune di Ventimiglia, Istituto internazionale di studi liguri, studiosi e studenti che a diverso titolo si sono occupati degli scavi, hanno contribuito alla rinascita di un nuovo polo di grande interesse. Lo spiega con dovizia di particolari il libro del dottor Luigi Gambaro, una pubblicazione che racchiude lunghi anni di lavoro che ci hanno restituito l'antichità di questo luogo" - dichiara Claudio Scajola, presidente della Provincia.

“E’ stato un grande sforzo collettivo reso possibile dalla collaborazione tra enti diversi e che ha restituito un “nuovo” teatro di Albintimilium, un luogo antico e ricco di fascino che dopo quasi 2000 anni continua ancora ad accogliere il pubblico e a far vivere la cultura” - aggiunge Alessandra Guerrini della Direzione Regionale Musei della Liguria, articolazione del Ministero della Cultura che oggi ha in gestione l’Area archeologica di Nervia e il teatro romano.

Nel pomeriggio, nell'area archeologica della Città di Confine è stato anche illustrato al pubblico il volume dedicato al Teatro romano, a cura di Luigi Gambaro: “Il teatro romano di Albintimilium – Restauri e ricerche (2011-2017)”. Il teatro romano di Albintimilium è stato oggetto di un complesso intervento di restauro e rifunzionalizzazione, durato dal 2011 al 2018, grazie a fondi erogati da ALES (Arte Lavoro e Servizi spa), società in house del Ministero della Cultura impegnata in attività di conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale oltreché nel supporto agli uffici tecnico - amministrativi del Ministero. La Provincia di Imperia, che ha chiesto e ottenuto un finanziamento pari ad 1 milione e mezzo di euro, ha avuto un ruolo da regista nell’intera operazione ricoprendo anche la funzione di stazione appaltante e quindi gestendo tutte le fasi dei lavori, rapportandosi con i soggetti competenti e coordinando lo stuolo di tecnici (architetti, archeologi ed assistenti) impegnati nel progetto. Il restauro ha consentito di effettuare alcuni importanti saggi di scavo nelle concamerazioni della cavea, diretti da Luigi Gambaro, che hanno permesso non solo di individuare le preesistenze al teatro ma anche di arrivare ad una datazione del monumento finalmente piuttosto precisa. Il volume “Il teatro romano di Albintimilium – Restauri e ricerche (2011-2017)”, a cura di Luigi Gambaro, anch’esso finanziato nell’ambito del progetto, costituisce il frutto di tali indagini archeologiche.

Alle 19, invece, si terrà, ad ingresso gratuito, il “Concerto mediterraneo” organizzato dal Teatro Pubblico Ligure con la regia di Sergio Maifredi. Andranno in scena canzoni, ballate e serenate del Mediterraneo con Mario Incudine (voce e chitarra) e Antonio Vasta (tastiere, fisarmonica e organetto). Il Teatro Pubblico Ligure, che ha come direttore artistico Sergio Maifredi, già durante l’estate 2021 e 2022 ha affascinato il pubblico locale con le prime due edizioni dell’Albintimilium Theatrum Fest, rassegna teatrale con artisti del calibro di Paolo Rossi, Amanda Sandrelli, Tullio Solenghi, Moni Ovadia ed altri. Dal 2018 il teatro rinnovato accoglie concerti e spettacoli di teatro durante la stagione estiva grazie all’Accordo di valorizzazione tra Direzione regionale Musei Liguria e Comune di Ventimiglia, che finanzia buona parte degli eventi. 

Elisa Colli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium