/ Attualità

Attualità | 18 aprile 2022, 07:21

Intervista a Paolo Boeri Roi: “La guerra sta complicando il reperimento delle materie prime. I vasetti di vetro erano prodotti in Ucraina”

A Pasqua il marchio di Badalucco rilancia con l’apertura dell’‘Umami Restaurant. A maggio e giugno dopo il Covid tornano i grandi eventi. Preoccupazione per la perdurante siccità

Intervista a Paolo Boeri Roi: “La guerra sta complicando il reperimento delle materie prime. I vasetti di vetro erano prodotti in Ucraina”

Gli ulivi stanno patendo la sete, siamo in ansia per la stagione visto che è il momento della gemmatura. Speriamo che qualche perturbazione decida si passare da queste parti in tempo”. Lo dichiara facendo gli scongiuri sul clima siccitoso al nostro giornale  Paolo Boeri Roi dell’Oleificio Roi di Badalucco in valle Argentina.

Il giovane manager fa anche il punto sulla situazione del mercato, già messo a dura prova dall’inizio della guerra in Ucraina. “La flessione continua a sentirsi -aggiunge  – così come il reperimento delle materie prime, in particolare dei vasetti per gli alimenti che non si trovano. Molte fabbriche erano in Ucraina e hanno chiuso i battenti. In Italia le vetrerie sono oberate di ordini e le produzioni sono evase anche a 9 mesi dagli ordini. Ci sono scorte per 5 – 6 mesi”.

Nonostante le difficoltà Olio Roi non si arrende e, complici anche le riaperture post Covid, tornano fiere ed eventi. “Parteciperemo a Cibus a Parma dal 3 al 6 maggio, che, finalmente, torna ai suoi splendori e a giugno agli eventi di ‘Big Mamma’ a Parigi. In particolare, dal 12 al 14 giugno saremo partner de ‘La Felicità’, la nuova food hall del gruppo Big Mamma nella capitale francese, capace di 3000 coperti”, sottolinea.

Ma le novità in casa Roi non sono finite. Proprio la Pasqua 2022 vede l'apertura, nell’ex asilo di Badalucco, dopo un'importante ristrutturazione curata dalla famiglia, il ristorante ‘Umami’. “Il concept -  spiega Paolo Boeri Roinasce da una partnership con il talentuoso Chef Matteo D’Elia che ha assunto la gestione del locale. Ovviamente, Olio Roi, Birrificio Nadir e Taggiasco Gin sono i marchi che non mancheranno all’interno del locale. La ristrutturazione che la nostra famiglia ha realizzato di quello che era l’asilo di Badalucco che io stesso ho frequentato, è volta a esaltare l’eleganza di un edificio storico del paese, senza però cancellarne l’identità. Attraverso i cambiamenti apportati, la struttura, pur rimanendo riconoscibile nei suoi caratteri fondamentali, si affaccia alla contemporaneità, diventando un punto di riferimento di eccellenza e unicità. Umami Restaurant  nasce per rispondere al desiderio della ricerca del benessere, con l'obiettivo quotidiano di valorizzare al meglio la materia prima. Rivisitazioni contemporanee di una cucina fusion caratterizzata da eleganza e stile sono curate dallo chef Matteo D’Elia".

All’interno si possono trovare i prodotti della gamma Roi, dall’olio, alle olive al il gin Taggiasco e le birre artigianali del birrificio Nadir”.

Diego David

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium