ELEZIONI COMUNE DI TAGGIA
 / Cronaca

Cronaca | 18 gennaio 2022, 18:26

Ventimiglia: è un 'balordo' già noto alle forze dell'ordine l'uomo che ha appiccato gli incendi di stanotte

Era ubriaco e, nella giornata di ieri aveva anche picchiato la fidanzata. Domani l'udienza di convalida dell'arresto

Ventimiglia: è un 'balordo' già noto alle forze dell'ordine l'uomo che ha appiccato gli incendi di stanotte

La Polizia di Ventimiglia ha confermato l’arresto dell’extracomunitario di 27 anni, I.K., che nella serata di ieri ha dato fuoco a quattro auto, incendio poi spento dai Vigili del Fuoco, nei presso dell’ex convento suore Canonichesse.

Gli agenti del Commissariato hanno fermato l’uomo nel corso di un sopralluogo nei dintorni e, fatto ingresso nell’edificio in stato di abbandono, hanno trovato altre fiamme e il 27enne che, alla vista delle divise, si è dato alla fuga. Nonostante il locale fosse parzialmente invaso dal fumo è stato raggiunto e identificato.

Era ubriaco e, dopo la verifica delle generalità, è emerso che aveva precedenti di Polizia. Perquisito, è stato trovato in possesso di un coltello, quattro  petardi, un lucchetto, una chiave, oggetti immediatamente sequestrati. L’uomo ha dichiarato di trovarsi nell’edificio alla ricerca della sua partner, nota alle forze dell’ordine, della quale più volte i familiari avevano denunciato la scomparsa.

Lo stabile e le quattro auto incendiate sono state sottoposte a sequestro. Gli agenti hanno anche accertato che, nel pomeriggio di ieri, l’uomo aveva anche picchiato la fidanzata, che però non ha fatto querela. Domani per il giovane è prevista l’udienza di convalida, che si terrà in videoconferenza.

Durante l’operazione gli agenti della volante, hanno accusato una lieve intossicazione da monossido di carbonio e sono stati portati in ospedale a Bordighera, da dove sono stati successivamente dimessi.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium