/ Attualità

Attualità | 10 gennaio 2022, 09:05

Green Pass 'rafforzato' e Ffp2 sui mezzi di trasporto: prima mattinata con pochi controlli in provincia (Foto e Video)

I sindacati: "Chiediamo alle autorità competenti severi controlli a tutela innanzitutto della salute dei lavoratori e di conseguenza degli utenti stessi”.

Green Pass 'rafforzato' e Ffp2 sui mezzi di trasporto: prima mattinata con pochi controlli in provincia (Foto e Video)

Inizio di giornata come se nulla fosse cambiato, nella nostra provincia, in relazione all’introduzione dell’obbligatorietà del green pass ‘rafforzato’ e della mascherina Ffp2 sui mezzi di trasporto. Abbiamo fatto un giro alle stazioni della Riviera Trasporti (l’azienda che gestisce il servizio in provincia) e alle fermate, trovando la stragrande maggioranza dei passeggeri con la mascherina prevista, ma senza nessun controllo.

Alle stazioni abbiamo trovato una mattinata assolutamente tranquilla, nonostante la riapertura delle scuole. I sindacati hanno confermato come i controlli spettino assolutamente alle forze dell’ordine: “A fronte della nuova normativa – ha detto Bruno Zumbo della Faisa-Cisal ma a nome di tutti i sindacati – chiediamo controlli da parte delle forze dell’ordine”. Come si stanno comportando gli utenti negli ultimi tempi? “Purtroppo troviamo alcune persone che non la indossano o che la portano in modo non corretto. Per fortuna non sono la maggioranza ma ci auguriamo che la gente pensi seriamente al fatto che le normative servono per la salute di tutti”. Ora ci sarà anche l’obbligo di vaccino per gli ultra 50enni. Come è la situazione in Rt: “La maggior parte dei colleghi è vaccinata e chi non lo ha fatto ha sempre fatto i tamponi, rispettando le leggi. Ora chi non lo ha fatto dovrà adeguarsi”.

“Viste le nuove normative in vigore da oggi – evidenzia Marco Gastaldi della Faisa Imperia - anche per quanto riguarda il trasporto pubblico, vale a dire super green pass e la mascherina Ffp2 da indossare obbligatoriamente, chiediamo alle autorità competenti severi controlli a tutela innanzitutto della salute dei lavoratori e di conseguenza degli utenti stessi”.

Con Bruno Zumbo abbiamo anche parlato della situazione economica dei dipendenti, dopo i gravi problemi dell’autunno scorso: “Ci è stato versato lo stipendio di settembre e l’azienda si sta mettendo in pari con i versamenti e la situazione sta migliorando. Ora chiediamo l’affidamento in house per la continuità aziendale”.

Carlo Alessi - Diego David

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium