/ Cronaca

Cronaca | 25 ottobre 2021, 12:36

Sanremo: ‘no’ al trasferimento di un vigile a Roma, il Tribunale dà ragione al dipendente e condanna il Comune

La sezione Lavoro del Tribunale di Imperia ha consentito il trasferimento per l’avvicinamento ai figli minori

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Il Comune di Sanremo dovrà nuovamente mettere mano al portafoglio per una causa persa. Nello specifico si tratta questa volta di poco più di 3 mila euro a seguito della sentenza del Tribunale di Imperia sezione Lavoro che ha dato ragione a un agente della Polizia Locale al quale era stato negato il trasferimento a Roma.

Il dipendente del comando matuziano, dopo la vittoria del concorso, aveva richiesto il trasferimento per questioni famigliari perché genitore di due bimbi piccoli. Richiesta che, in risposta, aveva ricevuto il secco ‘no’ da parte del comando sanremese. La parola ‘fine’ è stata messa dal Tribunale di Imperia che ha dato ragione al dipendente concedendogli il trasferimento a Roma per la presenza di figli minorenni e condannando il Comune di Sanremo al pagamento delle spese legali per circa 3 mila euro. 

La motivazione della sentenza è laconica, chiara - ha commentato il consigliere comunale Andrea Artioli in sede di discussione in prima commissione - è stato prodotto il nulla osta da parte dell’amministrazione di destinazione e il Comune di Sanremo non ha prodotto nulla in merito alla eventuale scopertura del servizio data come motivazione per il diniego. Mi domando perché, se non c’erano argomenti per dire di no, ce lo siamo fatti dire da un giudice spendendo 3 mila euro”.
Purtroppo è un film già visto con molte altre cause perse - ha aggiunto Artioli - vorrei fosse fatta una valutazione e poi un report su quante cause perdiamo. Nell’ultimo anno ci saremo bruciati quasi 100 mila euro in questo modo, poi non abbiamo soldi per altre cose perché li spendiamo in avvocati”.

Alla richiesta del consigliere Artioli ha risposto positivamente l’assessore con delega al Personale, Silvana Ormea: “Faremo queste verifiche con il segretario e le presenteremo in consiglio comunale”.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium