/ Attualità

Attualità | 23 ottobre 2021, 07:31

Turismo: luglio in lieve flessione rispetto al 2019 ma albergatori soddisfatti per l'estate e l'autunno

Le conferme arrivano direttamente dagli albergatori, che stanno analizzando i dati non ancora ufficiali di agosto, settembre e ottobre, ma guardano anche a quelli di luglio che, purtroppo, non sono ai livelli del 2019, anno di riferimento per tutti visto quanto è successo lo scorso anno.

Turismo: luglio in lieve flessione rispetto al 2019 ma albergatori soddisfatti per l'estate e l'autunno

Anche se il mese di luglio ha fatto segnare una leggera flessione nelle presenze, l’estate 2021 può essere archiviata in modo decisamente positivo per la nostra provincia. Anche l’appendice estiva, grazie al meteo che quest’anno ci ha assistito, sta regalando un settembre e un ottobre importanti sul piano turistico.

Le conferme arrivano direttamente dagli albergatori, che stanno analizzando i dati non ancora ufficiali di agosto, settembre e ottobre, ma guardano anche a quelli di luglio che, purtroppo, non sono ai livelli del 2019, anno di riferimento per tutti visto quanto è successo lo scorso anno.

Partiamo proprio con l’analisi del mese di luglio che, per l’intera provincia ha visto 118mila arrivi e 489mila presenze, con ottime performance rispetto al 2020 (rispettivamente +34,7 e +43,14%) ma che ovviamente vanno rapportate al 2019, quando gli arrivi furono 124mila e le presenze 534mila. Un calo, quindi su base provinciale, che si riflette anche nelle singole città.

A Sanremo si è passati dai 38mila arrivi del 2019 ai 32mila di quest’anno mentre le presenze sono passate dai 111mila ai 94mila di quest’anno. A Imperia si sono registrati quest’anno 9.700 arrivi e 36.700 presenze contro i 10.500 e 41.400 del 2019. A Bordighera siamo passati dai 6.200 arrivi e 31.321 presenze del 2019 ai 5.500 e 26.400 di quest’anno. A San Bartolomeo al Mare, invece, c’è stato un aumento degli arrivi, passati dai 9.400 del 2019 agli 11.100 di quest’anno mentre le presenze, seppur in lieve calo, hanno tenuto, dalle 60.700 di due anni fa alle 58mila di quest’anno.

Il totale progressivo del 2021 per l’intera provincia e per i singoli comuni è rapportabile solo al 2020. Per il territorio imperiese, da gennaio a luglio si sono registrati 283mila arrivi, quasi il 30% in più dell’anno prima, e oltre un milione di presenze, il 24% in più. Per quanto riguarda Sanremo il totale dell’anno tra gennaio e luglio vede: 80mila arrivi e 213mila presenze, rispettivamente il 21,52 e il 22,13% in più del 2020. A Imperia i totali dei primi 7 mesi dell’anno vedono 23.700 arrivi e 73.700 presenze, ovvero il 35,33 e il 43,43% in più dell’anno scorso. A Bordighera si sono registrati 13.500 arrivi e 55mila presenze ma, in questo caso il trend è negativo per entrambi con il 4,24% in meno nel primo e del 9,05% nel secondo. Infine a San Bartolomeo al Mare i primi 7 mesi hanno visto 27mila arrivi e 112mila presenze, entrambi in aumento rispetto al 2020, del 44,27 e del 22,96%.

Rispetto al 2019, quindi, le località turistiche della nostra provincia hanno perso un 15% nel mese di luglio, dove hanno pesato le assenze degli stranieri (circa un 30% in meno) ma hanno potuto contare su un numero maggiore di italiani (+14%). Anche se i dati non sono ancora ufficiali, il mese di agosto ha visto il tutto esaurito praticamente ovunque e, quest’anno rispetto al 2020 ha visto le strutture poter praticare prezzi superiori anche all’inizio e alla fine del mese, garantendo così fatturati più alti.

Il mese clou dell’estate ha visto un trend positivo, rispetto anche al 2019 e, in attesa dei dati ufficiali, per ora albergatori e operatori del settore sono particolarmente soddisfatti. E possono guardare in modo positivo anche a settembre e a questi primi giorni di ottobre, che hanno visto il ritorno di molti stranieri, soprattutto francesi, svizzeri e tedeschi. I due mesi post estivi possono già essere annoverati come decisamente migliori dello scorso anno, quando si parlava già di possibili chiusure. Mancano solo i gruppi di turisti che, negli anni pre Covid eranno ovviamente molti di più. Ci sono prenotazioni per i ponti tra ottobre e novembre e si spera di lavorare bene anche per fine anno.

Il mese di ottobre si sta dimostrando positivo in chiave turistica, soprattutto nei fine settimana, solitamente ‘invasi’ dai francesi. Ora si guarda al futuro con maggiore ottimismo di 12 mesi fa e, anche le manifestazioni stanno garantendo buone presenze come con il prossimo ‘Tenco’ e i tornei di poker al Casinò.

“Pur avendo avuto una buona stagione estiva – ci ha detto il Presidente di Federalberghi Sanremo, Silvio Di Michele - non abbiamo coperto le perdite degli ultimi mesi del 2020 e i primi quattro del 2021. Non sono incassi recuperabili, ma abbiamo ricominciato e siamo tutto sommato ottimisti. I dati Covid sembrano sotto controllo anche se ci preoccupa l’Inghilterra. Questo dovrebbe farci riflettere anche in Italia”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium