/ Attualità

Attualità | 04 ottobre 2021, 13:59

Sanremo: l’aggiornamento del PUC è sempre più vicino, Donzella: “Dopo il consiglio sarà esecutivo e si partirà con i progetti”

Sono undici in totale le osservazioni arrivate agli uffici di palazzo Bellevue, cinque sono state accolte

Il PUC è il documento che disegna la Sanremo del futuro

Il PUC è il documento che disegna la Sanremo del futuro

L’aggiornamento del Piano Urbanistico Comunale, il documento che disegna la città del futuro, è sempre più vicino. Questa mattina la seconda commissione, presieduta dal consigliere Umberto Bellini, si è nuovamente riunita questa mattina a palazzo Bellevue per la discussione delle osservazioni pervenute al PUC per la sua contestuale approvazione. In totale sono undici quelle arrivate agli uffici di palazzo Bellevue, due delle quali firmate rispettivamente dagli ordini professionali e dagli stessi uffici comunali: tre sono state accolte in toto, due parzialmente e 6 sono stati respinte.

A spiegare la pratica è stato l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Sanremo, Massimo Donzella: “Nella delibera di aggiornamento del PUC, approvata all’unanimità dal consiglio comunale, sono stati introdotti interventi che consentono da una parte la ripartenza dell’economia e dell’edilizia e dall’altra un miglioramento della scelta di vita tenuto conto anche di quanto accaduto. A fronte della delibera, sono arrivate delle osservazioni e nella quasi totalità riguardavano situazioni specifiche; le scelte che vengono fatte dall’amministrazione comunale hanno una valenza generale e astratta, si deve sempre verificare se l’osservazione ricade in un quadro di carattere generale e può essere quindi accolta o no. Alcune sono state quindi escluse per una questione di carattere procedurale o formale. Non sono state accolte quelle che non facevano parte dell’aggiornamento ed erano fuori dal perimetro del ragionamento oppure vi era un contrasto con il piano territoriale di coordinamento paesistico. A seconda dei vari temi bisogna fare scelte coerenti con tutti gli strumenti urbanistici”.
Lavoriamo su un modo intelligente di non consumare il territorio - ha proseguito Donzella - costruiamo sul costruito, riqualifichiamo un territorio senza modificare Sulla pianificazione decide il consiglio comunale, gli altri enti possono esprimere osservazioni, ma le scelte di campo le fa il consiglio. Quando il consiglio comunale approverà questo aspetto, l’aggiornamento del PUC sarà immediatamente esecutivo. Da venerdì tutti i tecnici che hanno progetti nel cassetto potranno realizzare tutti gli interventi conformi come piscine, interrati, spazi esterni e tutto quello che ci siamo detti in questi mesi. Si parte”.

Alla discussione in seconda commissione è intervenuto anche l’ingegnere del Comune di Sanremo, Giambattista Miceli: “Dopo le proposte arrivate si era arrivati a costruire tutti i miglioramenti che avrebbero dato un carattere anche più propulsivo al PUC che facilitava ed eliminava dei vincoli che c’erano nello strumento arrivato dalla Regione. Tra le osservazioni ne abbiamo avute alcune di carattere ‘pro domo propria’ e, per l’oggetto del lavoro che è stato fatto e per la missione della giunta e dell’amministrazione, son state rigettate perché ribadivano precedenti osservazioni e non entriamo in osservazioni singole. Agiamo in termini generali”.

Al termine della discussione la pratica è stata votata all’unanimità e ora la parola passerà al consiglio comunale convocato per mercoledì pomeriggio. Poi i professionisti di zona potranno prendere visione del documento definitivo e mettere in pratica le disposizioni sui progetti concreti.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium