/ Attualità

Attualità | 28 settembre 2021, 16:30

Ventimiglia: alla scoperta dell'oasi del Nervia con il “Birdwatching d’autunno” (Foto e Video)

L'iniziativa dell'associazione “Delfini del Ponente APS” ha portato alla luce una perla del nostro territorio troppo spesso dimenticata

Ventimiglia: alla scoperta dell'oasi del Nervia con il “Birdwatching d’autunno” (Foto e Video)

Sabato scorso si è svolto nell'oasi del Nervia, grazie all'associazione “Delfini del Ponente APS”, l’evento “Birdwatching d’autunno” che ha consentito a tutti partecipanti di vivere un’esperienza davvero unica. Infatti, sotto l'occhio vigile ed esperto dei biologi Enrico Carta, Andrea Floris e Giuseppe Citino, che hanno guidato questa iniziativa, i partecipanti hanno potuto vivere in prima persona l’esperienza di avvistamenti ed osservazione di alcune specie di uccelli davvero particolari e che potete ammirare nelle foto.

Grazie a un potentissimo cannocchiale disposizione di tutti i partecipanti, è stata offerta ad ognuno la possibilità di osservare molto da vicino ad esempio un Martin pescatore, un cormorano o un airone cenerino in volo. Davvero un’emozione.

L’oasi del Nervia, situata al confine tra Camporosso e Ventimiglia, è una zona protetta in quanto riveste un’enorme rilevanza scientifica ed è soprattutto di vitale importanza per tutte le specie (non solo uccelli) che qui vengono a svernare, riprodursi, deporre, rifocillarsi dopo interminabili viaggi. Negli anni, l’attività dei biologi, ha censito qualcosa come 250 specie, numero che purtroppo è in calo inesorabile a causa della mancata osservanza del regolamento che vige a tutela di quest’area, vuoi per menefreghismo vuoi perché tale regolamento è ignoto ai più. Questo a discapito di un piccolo angolo situato là dove il torrente Nervia va ad incontrarsi con il mare, in mezzo a pioppi ed ontani e dove Madre Natura ha fatto si che questo luogo offra particolari condizioni ambientali, ideali per tante creature.

Con l'auspicio che le amministrazioni intervengano in maniera decisa per salvaguardare al meglio questo che è un patrimonio di tutti, i biologi (tutti volontari al lavoro nell'oasi) danno appuntamento ogni mese per altre visite guidate. Per tenervi aggiornati sugli eventi potete seguire la pagina Facebook “Oasi del Nervia”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium