/ Attualità

Attualità | 28 settembre 2021, 12:19

Dal Cts via libera all’aumento di pubblico in teatri, cinema e stadi: il commento di Comune, Casinò e Ariston

Biancheri “Provvedimento che auspico da tempo per settore che ha beneficiato meno della ripartenza”, Battistotti “Modifiche consentono di riavviare in modo consistente la nostra attività collaterale”

Ariston e Casinò ospitano i tre teatri cittadini

Ariston e Casinò ospitano i tre teatri cittadini

A poche ore dall’appello del sindaco Alberto Biancheri, il Cts ha messo mano alle regole per eventi sportivi e spettacoli all’aperto e al chiuso. Un passo avanti che i due settori attendevano da settimane.
Cosa cambia? La capienza negli stadi e nei luoghi all’aperto passa dall’attuale 50% al 75%, nei palazzetti e nei luoghi al chiuso si sale al 50% dall'attuale 25%. 

Grandi cambiamenti anche per cinema, teatri e sale concerti: si passa al 100% all’aperto ed all’80% al chiuso. Sempre mantenendo le distanze, le mascherine e il possesso del green pass.
La modifica al regolamento rivoluziona anche i programmi dei principali organizzatori di grandi eventi in città: Comune, Casinò e Ariston.

Sicuramente il parere del Cts è un passaggio importante, vedremo poi come il Governo lo andrà a recepire, anche perché restano da chiarire alcuni nodi come quello del distanziamento, che allo stato attuale depotenzierebbe l’effetto dell’aumento di capienza - commenta in merito il sindaco Alberto Biancheri - personalmente è un provvedimento che auspico e sollecito da tempo perché il settore dello spettacolo e tutta la sua filiera, dalla musica al cinema, dall’intrattenimento alla cultura, è stato quello che ha beneficiato meno della forte ripartenza che abbiamo visto quest’estate. Come spiegavo ieri in occasione della conferenza stampa di presentazione del Tenco, abbiamo vissuto un’estate eccezionale nei numeri, dall’alberghiero alla ristorazione e a ricaduta su tutta la filiera del commercio, mentre il settore dello spettacolo che conta tantissimi addetti ai lavori è rimasto quello più penalizzato dalle severe normative in vigore. Mi auguro che dal prossimo decreto del Governo arrivi un segnale chiaro e che là dove permarrà il contemporaneo obbligo di green pass e mascherina possano venire meno le restrizioni vigenti”.

Sono molto contento di questa indicazione del Cts, abbiamo delle aperture molto importanti per il Tenco, per Sanremo Giovani e anche in ottica Festival senza dimenticare la prossima stagione dell’auditorium Alfano - aggiunge l’assessore a Sport e Turismo, Giuseppe Faraldi - è un’indicazione molto importante che ci dà una visione più rosea del futuro. Ora aspettiamo che il Governo specifichi bene le indicazioni e le disposizioni puntuali, mi auguro una definizione delle specifiche per le manifestazioni di piazza”.

Accogliamo benevolmente queste modifiche che ci consentirebbero di riavviare in modo più consistente la nostra attività collaterale e ricettiva per eventi e spettacoli - commenta dal Casinò il presidente del Cda, Adriano Battistotti - potremmo così ospitare 320 spettatori su un totale di 400 mentre ora abbiamo già in programma delle attività anche se a ranghi ridotti. Con il teatro pieno si realizzerebbe maggiormente il nostro scopo di attrarre persone al Casinò”.

Per noi è un passo avanti verso la normalità, ci avvicina piano piano - concludono dal teatro Ariston - ora rimaniamo in attesa del provvedimento e delle regole precise da parte del Governo. Al momento, però, non possiamo sbilanciarci più di tanto fino a quando non avremo le norme definitive”.

Pietro Zampedroni

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium