Elezioni comune di Diano Marina

 / Politica

Politica | 28 luglio 2021, 14:04

Imperia, Scajola non ci sta e risponde al Pd: “La ciclabile non è stata bocciata dalla Regione. Sono menzogne messe in giro ad arte”

Il sindaco replica duramente a quanto sollevato da partito democratico cittadino: “Deve solo essere realizzato un piccolo cordolo vicino l’Incompiuta. Basta, solo questo”

Imperia, Scajola non ci sta e risponde al Pd: “La ciclabile non è stata bocciata dalla Regione. Sono menzogne messe in giro ad arte”

“Nel corso del Consiglio Comunale di domani, nelle mie comunicazioni, farò il punto preciso sulla situazione della Pista Ciclabile, perché sto leggendo e sentendo troppe imprecisioni, e talune menzogne, messe in giro ad arte. Una cosa la specifico da subito: la Regione non ha bocciato nulla!”. Risponde indignato il sindaco di Imperia, Claudio Scajola, in merito a quando “denunciato” dal Pd cittadino sulla “bocciatura” della Regione Liguria delle varianti progettate dall'Amministrazione comunale.

“Nel corso della Conferenza dei Servizi - spiega il sindaco -, per ottenere l'approvazione dei vari enti sul progetto definitivo, sono arrivati tutti pareri favorevoli. Quello della Regione è un parere favorevole con prescrizioni. Cosa cambia nella pratica?, domanda retoricamente il primo cittadino. Soltanto, risponde, che ci sarà la realizzazione di un piccolo cordolo nei pressi dell'Incompiuta per separare fisicamente il nuovo parcheggio auto dalla ciclabile (prima la divisione era solo segnata a terra) e lo spostamento di 30 centimetri del cordolo presente a divisione delle corsie, tra le due ex stazioni. Basta, solo questo”. 

“A voi questa sembra una bocciatura tranchant? Una doccia fredda? Vi sembra qualcosa che mette fine al progetto? Che può fare slittare la fine dei lavori?", chiede indignato Scajola -. "Domani, comunque, farò un quadro dettagliato della situazione. Caro Pd - chiosa il sindaco rivolgendosi al partito -, no, il progetto non sarà quello che avete immaginato voi. E non soltanto perché saranno realizzate tutte le migliorie (vedi sotto), ma semplicemente perché il vostro sarebbe irrealizzabile, visto che siete riusciti persino a sbagliare le misurazioni. E vi prego, come vi affannate continuamente a rivendicare anche meriti che non avete, abbiate il buon gusto di non nascondervi dietro i tecnici di fronte a tali, gravi mancanze. Queste sono le migliorie che non erano presenti nel progetto di Abbo e del Pd e che, se fosse per loro, non sarebbero fatte: il nuovo acquedotto Roja tra il Prino e Lungomare Vespucci, che andrà a connettersi a quello già realizzato sino alla Rabina, una corsia per il trasporto pubblico locale ecologico tra Oneglia e Porto Maurizio; un ascensore panoramico davanti al Comune; il miglioramento delle nuove rotatorie di via Trento e degli Argini destro e sinistro; la realizzazione di un nuovo tratto di pista ciclopedonale di collegamento con la stazione ferroviaria; l'estensione del percorso ciclopedonale sino alla zona dell'Incompiuta, l'illuminazione della pista ciclopedonale e l'installazione di telecamere 4K; la valorizzazione della vegetazione storica; la riqualificazione della fontana e dei giardini Winter, acquisiti al patrimonio del Comune insieme a molti terreni non previsti inizialmente e ai capannoni dell'ex scalo merci della stazione di Oneglia; l'illuminazione scenografica delle arcate storiche di contenimento di viale Matteotti”.

Scajola poi, in conclusione, evidenzia anche altri interventi come “l'installazione di scale metalliche di collegamento con Borgo Prino, l'Università, Via Mazzini e le scuole di piazza Calvi,  l'installazione di fontanelle ad uso potabile, soste bici e discese a mare, il collegamento con la nuova ciclabile di via Ballestra e il collegamento con il parcheggio Santa Lucia al Prino”. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium