Elezioni comune di Diano Marina

 / Cronaca

Cronaca | 27 luglio 2021, 12:53

Ventimiglia: l'On. Di Muro propone l'istituzione di un Cpr, secco 'no' di Caritas Intemelia "Serve un centro di transito" (Video)

"Ogni giorno 100/250 persone transitano da noi in Caritas, senza dimenticare che molti non vengono. E’ necessario, quindi, intervenire per dare una mano a queste persone e, di riflesso, anche alla città”.

Ventimiglia: l'On. Di Muro propone l'istituzione di un Cpr, secco 'no' di Caritas Intemelia "Serve un centro di transito" (Video)

La Caritas consegna un secco ‘no’ alla creazione di un Cpr a Ventimiglia, come chiesto ieri dall’Onorevole Flavio Di Muro, che ne parlerà con il ministro Lamorgese.

La conferma arriva dal Direttore della Caritas Intemelia, Maurizio Marmo, da anni impegnato nei servizi umanitari della zona frontaliera e, dal 2015 anche nell’aiuto ai migranti che transitano per tentare di entrare in Francia.

“Sarebbe necessario un centro di accoglienza e transito come era il Parco Roya – ha detto – in quanto il passaggio dei profughi è sempre significativo e hanno l’obiettivo di raggiungere la Francia e altri paesi del Nord Europa. Non arrivano a Ventimiglia per fermarsi e, essendo in transito, secondo noi serve un’accoglienza umanitaria, dormire e avere aiuti di primaria importanza. Il tutto senza dimenticare anche le cure sanitarie di cui necessitano e delle informazioni in relazione alla richiesta di asilo in Italia e le conseguenze sulle loro scelte, in base alle regole di Dublino e le possibili ‘riammissioni’ dalla Francia. Visto il numero delle persone che stanno arrivando un centro di accoglienza rimane la soluzione migliore”.

Ieri il centrosinistra ventimigliese ha affermato che un Cpr porterebbe a Ventimiglia altri migranti che, al momento, vengono portati a Torino: “Può accadere e, senza entrare nel merito di come funzionano i Cpr che hanno presentato dei limiti come l’episodio di Moussa Balde proprio a Torino, penso che sia da considerare il numero delle persone in transito e, quindi, se venissero trattenute il centro si riempirebbe rapidamente”.

Come è la situazione dei migranti sul territorio? “Oscilla di settimana in settimana e non c’è una regola fissa. Siamo tra le 100 e le 250 persone che transitano da noi in Caritas, senza dimenticare che molti non vengono. E’ necessario, quindi, intervenire per dare una mano a queste persone e, di riflesso, anche alla città”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium