/ Cronaca

Cronaca | 28 maggio 2021, 07:11

Taggia: una nuova viabilità per Meosu, atteso a breve il progetto definitivo da approvare

A distanza di poco meno di 8 mesi, la gente si è dovuta arrangiare. Da tempo su Facebook vengono condivisi video e foto di persone che per arrivare dall'altra parte, sono costrette a guadare il torrente, passando su pontili di fortuna o sul letto del corso d'acqua, quando questo lo permette.

Taggia: una nuova viabilità per Meosu, atteso a breve il progetto definitivo da approvare

E' atteso nei prossimi giorni il progetto definitivo per la nuova viabilità su Meosu, tra Taggia e Badalucco. Progetto che prima di diventare esecutivo dovrà passare dall'approvazione della giunta dell'amministrazione comunale del sindaco Mario Conio. 

La vicenda è arcinota: nella notte tra il 2 e il 3 ottobre 2020, l'alluvione e la furia del torrente Argentina hanno letteralmente portato via l'unico ponte di collegamento con Meosu. Un disagio non da poco per almeno 25 famiglie che hanno una proprietà sull'altra sponda. C'è chi ha lasciato dall'alta parte auto, case e le campagne che garantivano un lavoro. 

A distanza di poco meno di 8 mesi, la gente si è dovuta arrangiare. Da tempo su Facebook vengono condivisi video e foto di persone che per arrivare dall'altra parte, sono costrette a guadare il torrente, passando su pontili di fortuna o sul letto del corso d'acqua, quando questo lo permette. Ulteriore alternativa: passare dalla vicina Fraitusa, allungando la strada e attraversando anche alcune proprietà private. 

Intanto viene confermata completamente la visione progettuale ipotizzata a fine novembre: non si costruirà un altro ponte, né nello stesso punto del vecchio né a monte. Una soluzione caldeggiata dagli abitanti di Meosu ma economicamente non sostenibile per le istituzioni. 

A fine ottobre venne interpellato anche il Genio Militare per comprendere se si potesse costruire un ponte bailey. L'ipotesi venne scartata poche settimane dopo, quando emersero le difficoltà per riuscire a realizzare una struttura nel rispetto del piano di bacino e nelle possibilità dei Comuni coinvolti. 

Alla fine verrà realizzata una strada alternativa passando dal ponte di Fraitusa. Al momento non sono ancora note le tempistiche per assicurare alle famiglie di Meosu una viabilità degna di questo nome. È un problema che non è stato accantonato, assicurano dal Comune ma purtroppo la risoluzione richiede dei tempi necessari prima di arrivare a costruire un nuovo passaggio. 

Stefano Michero

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium