/ Attualità

Attualità | 18 maggio 2021, 16:01

Sabato scorso la giornata dedicata alla pulizia dei boschi nell'entroterra di Sanremo e Ceriana (Foto)

Quest’anno le zone interessate dalla pulizia sono state due, il tornante sulla Strada Provinciale 59 nei pressi della Strada che porta a San Giovanni e la cima di Monte Bignone.

Sabato scorso la giornata dedicata alla pulizia dei boschi nell'entroterra di Sanremo e Ceriana (Foto)

Si è svolta sabato scorso la giornata dedicata alla pulizia dei boschi, organizzata come ogni anno dalle associazioni sportive dilettantistiche che praticano il gioco del soft air nei boschi dell’entroterra di Sanremo e Ceriana.

Quest’anno le zone interessate dalla pulizia sono state due, il tornante sulla Strada Provinciale 59 nei pressi della Strada che porta a San Giovanni e la cima di Monte Bignone. Un gruppo di ragazzi della Riviera dei Fiori soft air games e della Legione Phoenix soft air si sono recati presso la strada Provinciale 59 più precisamente nel tornante ove inizia la strada sterrata che poi porta alla chiesetta di San Giovanni in quanto avevano visto degli accumuli di spazzatura di vario genere.

Successivamente le due sssociazioni sono state dai Tiger softair in vetta a Monte Bignone per effettuare una profonda pulizia. Dopo circa tre ore, le tre associazioni avevano finito i sacchi messi a disposizione dall’Amaie Energia e Servizi per la giornata di pulizia dei boschi.

“Mi dispiace constatare – ha detto il presidente della ‘Riviera dei Fiori’, Alfredo Tinelli - che nonostante tutti i richiami ad una maggior responsabilità civile in ambito ecologico, ci siano ancora tantissime persone che ritengono i boschi una loro personale discarica in cui portare ogni genere di rifiuti, ignorando le isole ecologiche messe a disposizione dai vari comuni. Voglio sottolineare l’importante e costante contributo alla pulizia dell’ambiente che i vari Club di soft air danno ogni anno all’entroterra di Sanremo e Ceriana. Queste manifestazioni andrebbero svolte più spesso perchè non basta un giorno per poter raccogliere tutta la sporcizia lasciata dagli incivili. La nostra flora e la nostra fauna vanno salvaguardate perché sono per tutti fonte di ricchezza e salute. Voglio ringraziare di cuore il gruppo della Protezione Civile di Sanremo, i quali, tutti volontari, attorno alle 15 ci hanno raggiunto in vetta a Monte Bignone per poter raccogliere e caricare su un loro veicolo le ingenti quantità di materiali trovati nei boschi. Materiali che poi sono stati portati e distribuiti nelle isole ecologiche cercando laddove possibile di effettuare una differenziazione dei vari rifiuti. Un plauso va anche al Consorzio Forestale di Monte Bignone, il quale sta piano piano cercando di migliorare il nostro splendido entroterra, rendendolo fruibile a tutti. Concludo dicendo che chiunque fosse attirato da uno sport di squadra, ricco di tattica, strategia, movimento il tutto immerso nella natura, può sicuramente contattare uno dei tre gruppi sopra elencati per poter iniziare a provare questo splendido sport. Inoltre richiamo l’attenzione sui valori positivi di questo gioco che favorisce sentimenti di spirito di gruppo, solidarietà, onestà e contribuisce a scaricare, l’aggressività che viene accumulata nei periodi critici della nostra vita”.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium