/ Economia

Economia | 04 marzo 2021, 09:00

Come risparmiare sull'assicurazione auto

L’assicurazione dell’auto rappresenta un costo non indifferente per le tasche degli italiani e tale esborso è giustamente ineludibile perché tutela, nel malaugurato caso di un incidente, tutte le parti in causa.

Come risparmiare sull'assicurazione auto

L’assicurazione dell’auto rappresenta un costo non indifferente per le tasche degli italiani e tale esborso è giustamente ineludibile perché tutela, nel malaugurato caso di un incidente, tutte le parti in causa. La Responsabilità civile autoveicoli comunemente chiamata RCA, è stata resa obbligatoria, in Italia, con la legge n. 990 del 24 dicembre 1969, ma è stato necessario attendere fino al 2 giugno 1971 perché le nuove regole fossero effettivamente operative. Negli ultimi anni il costo dell’assicurazione auto è decisamente cresciuto, questo a causa dell’elevato numero di sinistri che avvengono ogni anno in Italia, ma anche a causa del comportamento illegale relativo alla denuncia di falsi sinistri

Tutte queste osservazioni non devono comunque scoraggiare l’automobilista in cerca di una modalità corretta per risparmiare sull’assicurazione auto, grazie anche alla possibilità di simulare un preventivo online sui siti come ConTe.it. Ci sono molti accorgimenti che possono essere messi in atto per alleggerire soddisfacentemente il costo della RCA. Al momento di stipulare un contratto di responsabilità civile autoveicoli è bene avere chiaro in mente quali sono quei parametri che potrebbero incidere in positivo o in negativo, sul costo assicurativo. 

Di solito i costi tendono ad essere particolarmente onerosi per i giovani e per i neopatentati, anche perché queste due categorie spesso coincidono. In questo caso può essere di grande aiuto la legge 40/2007 detta anche legge Bersani in virtù della quale il giovane e/o neopatentato può beneficiare della classe di merito di un familiare convivente. Precondizione per potere usufruire della legge Bersani è che la classe di merito ereditata dal neo-contraente faccia riferimento a una polizza attiva, intestata a persona fisica e non giuridica, niente polizze aziendali in parole povere. Il ricorso alla legge Bersani consente senza dubbio il maggior risparmio sull’assicurazione auto, ma non sempre c’è la disponibilità di un familiare convivente da cui ereditare una vantaggiosa classe di merito.

Altri parametri da valutare in materia di risparmi RCA possono riguardare la vettura e alcune caratteristiche del contraente.  Si è già osservato come l’età anagrafica o l’essere neopatentati costituiscano un handicap in tal senso. Tuttavia, ad esempio, dotarsi di vetture di potenza e cilindrata moderate può contribuire a ridurre il premio assicurativo così come un buon risparmio può derivare dall’inserire una sorta di “scatola nera” nell’auto, dall’esserne conducenti esclusivi e/o dal fare un limitato numero di chilometri. La black box o scatola nera è un dispositivo che monitora il comportamento della vettura ed aiuta a chiarire la dinamica di eventuali sinistri. In presenza della black box le compagnie assicurative hanno l’obbligo di applicare uno sconto sul premio. Contribuiscono alla composizione del premio assicurativo anche la provincia di residenza e il numero di punti sulla patente. 

Al momento della stipula è sempre buona norma confrontare prezzi e preventivi tenendo conto che pagare il premio in un’unica rata permette di risparmiare, rispetto a un pagamento frazionato. È anche buona norma valutare, tra le garanzie accessorie cosa può essere davvero indispensabile e cosa no. Infine, in caso di insoddisfazione si può ricorrere al cambio di compagnia assicurativa. Tale operazione è resa assai più semplice dall’abolizione del tacito rinnovo

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium