/ Politica

Politica | 24 novembre 2020, 15:57

Regione: ordine del giorno di Enrico Ioculano sui collegamenti stradali e ferroviari tra Liguria e Piemonte

"Serve un piano di ripristino della viabilità condiviso tra le autorità italiane e francesi"

Regione: ordine del giorno di Enrico Ioculano sui collegamenti stradali e ferroviari tra Liguria e Piemonte

"Questa mattina ho presentato in Consiglio regionale un ordine del giorno, sottoscritto e approvato da tutti i partiti, sui collegamenti stradali e ferroviari tra Liguria e Piemonte". 

Lo ha detto il Consigliere regionale Enrico Ioculano, in relazione ai problemi di spostamento anche dopo l'alluvione di inizio ottobre. "Serve un piano di ripristino della viabilità condiviso tra le autorità italiane e francesi - termina - la rapida messa in sicurezza della ferrovia e il potenziamento delle corse dei treni. Infine, serve nel più breve tempo possibile la nomina di un commissario per la ricostruzione".

Nell’ordine del giorno, firmato da tutti i gruppi consiliari, Ioculano chiede al Presidente e alla Giunta l’impegno affinché si facciano parte attiva nei confronti del Governo per la viabilità. Un indirizzo chiaro in merito alla ricostruzione immediata del collegamento stradale attraverso il Colle di Tenda; una valutazione immediata, di concerto con le competenti Autorità francesi attraverso la convocazione urgente della Conferenza Intergovernativa (C.I.G.) di un piano di ripristino delle infrastrutture di collegamento e/o delle eventuali nuove opere; che sia garantita una tempistica certa attraverso un cronoprogramma delle azioni da porre in essere senza indugio.

Per il collegamento ferroviario: di riaprire in tempi brevissimi il collegamento ferroviario tra Ventimiglia e Cuneo con l’esecuzione delle opere necessarie alla messa in sicurezza della tratta sia sul versante italiano che su quello francese al fine di spezzare l’attuale isolamento dei territori liguri, piemontesi e francesi; la previsione di un significativo rafforzamento del numero di coppie di treni attualmente in funzione; una valutazione, anche di concerto con le autorità francesi attraverso la convocazione della C.I.G., della possibilità di un futuro prossimo utilizzo di treni alimentati ad idrogeno sulla tratta italiana e francese.

Per istituire un tavolo regionale, con la partecipazione degli assessori con delega a infrastrutture e trasporti, per poter interloquire con Regione Piemonte, Région PACA e Governo italiano per seguire in modo congiunto lo stato di ripristino.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium