/ Economia

Economia | 01 agosto 2020, 05:13

Prime cose da fare quando muore un familiare

Nel momento in cui si è travolti da un lutto si fa molta difficoltà a razionalizzare e a capire cosa fare.

Prime cose da fare quando muore un familiare

Nel momento in cui si è travolti da un lutto si fa molta difficoltà a razionalizzare e a capire cosa fare. Tuttavia, si tratta di un momento che va gestito nel migliore dei modi, perché l’organizzazione di un funerale potrebbe non essere semplice soprattutto nel caso in cui si tratti della prima volta.

Vediamo, quindi, quali sono le prime cose da fare quando muore un familiare così da avere le idee quanto più chiare possibile.

La scelta dell’agenzia funebre

Il consiglio principale che tutti dovrebbero seguire è quello di andare a individuare un’agenzia funebre degna di questo nome. Si tratta del segreto che permette che tutto vada per il verso giusto. Ecco, quindi, che quando si cerca online il nome di pompe funebri Roma in grado di offrire un servizio per ogni tipologia di esigenza e di budget, il primo che deve essere preso in considerazione è quello di Exequia. Si tratta, del resto, di un’agenzia che da anni opera sul territorio e che ben intercetta tutte le necessità dei propri clienti, offrendo dei pacchetti funerali completi e modulabili sulle proprie esigenze.

Se il decesso avviene in casa, il compito di familiari e agenzia funebre è facilitato. Servirà chiamare il medico di base che avrà il compito di constatare il decesso e preparare i documenti necessari. Il consiglio, in questo caso, è di avere a portata di mano tutti i documenti del defunto, che saranno fondamentali per riuscire a compilare i documenti.

Dopo questo primo step e dopo aver passato tutte le informazioni alla preposta figura del comune, sarà necessario attivare la macchina organizzativa e qui entra in gioco chi si occupa di funerali. L’agenzia funebre, se ben scelta, offrirà un ottimo servizio di allestimento della camera ardente. Si tratta di un momento che permette a tutti coloro i quali in vita conoscevano la persona defunta di rendere omaggio con un ultimo saluto. Spesso questo momento si svolge in casa o anche nelle apposite sale di alcune chiese.

L’agenzia funebre, poi, avrà anche il compito di pensare all’allestimento della chiesa quando verrà richiesto un funerale cattolico. Se richiesto, l’agenzia funebre organizzerà anche la cremazione della salma presso dei forni crematori convenzionati e si prenderà cura delle ceneri del defunto fino al momento della riconsegna ai parenti più stretti.

Un aiuto, come si nota, al qual non si dovrebbe mai rinunciare perché in questo modo si riuscirà a rendere meno pesante un momento di dolore.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium