/ Attualità

Attualità | 08 luglio 2020, 07:21

Sanremo: entro la fine della settimana stop ai lavori in via Mameli, sospiro di sollievo per i commercianti

Proseguirà l'intervento per la pavimentazione in piazza Borea D'Olmo per consentire l'apertura del cinema all'aperto. L'obiettivo è quello di terminare anche via Matteotti entro dicembre.

Sanremo: entro la fine della settimana stop ai lavori in via Mameli, sospiro di sollievo per i commercianti

Saranno sospesi entro la fine della settimana i lavori tra via Mameli e via Matteotti. La conferma arriva dall’Assessore ai Lavori Pubblici, Massimo Donzella. Sono infatti terminati gli interventi ai sottoservizi e, in queste ore vengono eseguite le ultime gettate di cemento.

L’Assessore aveva intenzione di andare avanti ma, pur con l’obiettivo di terminare i lavori anche di via Matteotti prima di Natale, ora è arrivata la decisione di stoppare gli interventi: “In questo modo – ha detto Donzella – garantiamo una situazione più tranquilla ed un lavoro più sereno alle categorie economiche della zona, nel momento clou dell’estate”.

Verrà terminata sicuramente la pavimentazione di piazza Borea D’Olmo dove, alla fine di luglio il Teatro Ariston partirà con il cinema all’aperto. Non verrà quindi toccato il primo tratto di via Matteotti a luglio e agosto, ma da settembre i lavori riprenderanno a pieno regime, in modo da essere pronti per l’inaugurazione di fine anno, a pochi giorni da Natale 2020.

Con la fine dei sottoservizi molti problemi vengono rimossi, così come i mezzi più pesanti, che si sono occupati degli scavi e del trasporto dei materiali. Una decisione importante, quella presa dall’Assessore Donzella, nell’ottica di andare incontro agli operatori commerciali della zona che, al termine del lock down, avevano protestato per il cantiere particolarmente invasivo.

Ora, fortunatamente, la situazione è decisamente migliorata e, con un po’ di pazienza, entro fine anno, tutta la zona sarà nuovamente consegnata alla città per una riqualificazione davvero molto importante.

Carlo Alessi

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium