Elezioni comune di Diano Marina

 / Cronaca

Cronaca | 24 giugno 2020, 17:21

Un Cervo 'Nobile' in Valle Argentina: è stato 'catturato' dalla fototrappola di 'Wild Life' (Foto)

“Siamo particolarmente felici di aver catturato queste immagini – evidenziano dal gruppo - e ve ne spieghiamo il motivo anche se, chi conosce bene il nostro territorio, lo avrà già capito”.

Un Cervo 'Nobile' in Valle Argentina: è stato 'catturato' dalla fototrappola di 'Wild Life' (Foto)

Un cervo in Valle Argentina. E’ stato per così dire ‘catturato’ da una foto trappola del gruppo ‘Wild Life’. “Siamo particolarmente felici di aver catturato queste immagini – evidenziano dal gruppo - e ve ne spieghiamo il motivo anche se, chi conosce bene il nostro territorio, lo avrà già capito”.

“Il Cervo – proseguono - da diverso tempo in Valle Argentina non c’era più, mentre queste immagini testimoniamo sicuramente una presenza e forse anche un ritorno. E’ stato avvistato qualche volta, chiaramente, ma sempre in modo raro o addirittura poco certo, anche perché vivono in Valli poco lontane dalla nostra. Ma questa volta non ci sono dubbi. In estate tendono a spostarsi volentieri verso le alte vette che assicurano loro pascoli incontaminati, erbetta fresca e germogli ma, nonostante tutto, lo possiamo considerare un vero regalo da parte di Madre Natura”.

Conosciuto anche con il nome di Cervo Rosso o Cervo Reale, deve però l’appellativo ‘Nobile’ al suo portamento elegante e quasi altezzoso. E’ un animale splendido, venerato da tutti i popoli, fin dai tempi più antichi, come emblema della vita e del rinnovo della Natura. Il piccolo di Cervo ha molti predatori ma l’adulto può permettersi di temere solo l’Uomo e il Lupo in quanto è velocissimo e ha una mole decisamente possente, nonostante la grazia nel muoversi.

“Siamo davvero contenti di questa scoperta – terminano da ‘Wild Life’ – visto che èer mettere queste fototrappole abbiamo camminato su e giù per i monti per ben 22 km sotto a un sole cocente (e Andrea ha avuto anche parecchi kg sulla schiena per metà tragitto) ma ne è valsa davvero la pena. Dietro a queste immagini, che custodiamo con cura e affetto, c’è tanto da capire e da sapere dell’Eden nel quale viviamo e quindi siamo molto indaffarati”.

Carlo Alessi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium