/ Cronaca

Cronaca | 27 febbraio 2020, 07:14

Abbattimenti e potature degli alberi a Taggia: il sindaco risponde alle critiche "Avviata una seria politica ambientale"

Il primo cittadino ci tiene a stemperare le critiche: "Posso rassicurare i cittadini che il saldo tra gli esemplari abbattuti e quelli ripiantati porta e porterà ad un indicatore positivo”.

Abbattimenti e potature degli alberi a Taggia: il sindaco risponde alle critiche "Avviata una seria politica ambientale"

Su Arma di Taggia in questi giorni stanno proseguendo gli abbattimenti degli alberi considerati pericolosi e di pari passo su Facebook non si placano le polemiche. In effetti nel corso dei mesi non sono mancati i tagli dal lungomare, a villa boselli, passando per l’area limitrofa alla ciclabile ed in via Blengino. Con l’aggiunta anche dei lavori di potatura di diversi esemplari.

Interventi che hanno fatto storcere il naso a numerose persone. C’è chi si è chiesto se questi esemplari fossero malati e se non si potesse agire diversamente. Tra le critiche c’è anche chi ha scelto di fare qualcosa, raccogliendo fondi per donare nuovi alberi al Comune. Appare chiaro come a Taggia gli abitanti ci tengono molto ai loro alberi. Così abbiamo sottoposto la questione al sindaco Mario Conio che ci ha spiegato le motivazioni di questi tagli, rispondendo così alle persone che hanno avanzato perplessità e preoccupazione in queste settimane. “Il nostro Comune dopo anni ha finalmente avviato una seria politica ambientale volta alla conservazione ed al miglioramento del patrimonio verde della nostra cittadina e soprattutto volta alla tutela dell’incolumità dei miei concittadini, un tema di importanza primaria” - sottolinea il primo cittadino.

Quando si taglia un albero non mancano le persone critiche ma la procedura che porta un’amministrazione ad optare per l’abbattimento della pianta è rigida e severa. “Noi abbiamo avviato un censimento di tutto il patrimonio arboreo ad alto fusto che stiamo facendo analizzare da un tecnico incaricato che ci sta rilasciando queste perizie denominate VTA che sono finalizzate a comprendere lo stato di salute e stabilità dell’albero, oltre ad indicare i tipi di provvedimento da mettere in atto. Purtroppo in diversi casi alcune alberature sono rientrate nella categoria che prevede l’abbattimento immediato per rischio crollo imminente. Chiaramente in questi sfortunati i casi il comune non esita ad abbattere gli esemplari malati” - aggiunge il sindaco.

Da un lato sono stati potati e abbattuti numerosi alberi però al contempo il Comune ha proceduto ove possibile a posizionare nuove alberature. “Con soddisfazione posso dire che la nostra attività non si limita al censimento, alla potatura ed eventuale abbattimento. Infatti abbiamo proceduto anche alla sostituzione delle piante abbattute con la posa di nuove alberature. Posso rassicurare i cittadini che il saldo tra gli esemplari abbattuti e quelli ripiantati porta e porterà ad un indicatore positivo”. 

Stefano Michero

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium