/ Eventi

Eventi | 06 febbraio 2020, 16:13

La regione Liguria sarà ospite del Festival del giornalismo alimentare e l’Associazione Ristoranti della Tavolozza proporrà un menù con i fiori.

Tutto pronto per la V° edizione dell’appuntamento di riferimento per approfondire il rapporto fra il mondo del giornalismo e quello del cibo,

La regione Liguria sarà ospite del Festival del giornalismo alimentare e l’Associazione Ristoranti della Tavolozza proporrà un menù con i fiori.

Si terrà a Torino dal 20 al 22 febbraio la quinta edizione del Festival del Giornalismo Alimentare con alcune importanti novità: le giornate di lavoro diventano tre e la location che si sposta però al Centro Congressi del Lingotto, in via Nizza 280. I numeri sono davvero significativi: 35 panel di lavoro vedranno confrontarsi, nel corso di seminari e tavole rotonde, circa 170 esperti fra giornalisti, istituzioni, imprenditori, foodblogger, influencer, professionisti della sicurezza alimentare, chef e rappresentanti del mondo associazionistico. Oltre ai momenti plenari, al termine delle giornate di lavoro la discussione proseguirà attraverso gli eventi off, a numero chiuso e riservati a giornalisti e blogger per scoprire curiosità e novità legate al panorama enogastronomico oltre che un momento di relax e convivialità. Saranno oltre 20, invece, i laboratori pratici gratuiti dedicati a giornalisti e blogger.

Oltre al fenomeno food sui media e alle iniziative antispreco, sotto i riflettori del Festival finiranno alcuni tra gli argomenti più caldi e controversi del momento, come le etichette nutrizionali che mortificano il made in Italy, le criticità del Food Delivery o le pratiche commerciali sleali nella filiera agricola. Nel decennale del riconoscimento Unesco della Dieta Mediterranea, non potevano mancare approfondimenti sulla cultura del cibo italiano nel mondo, con un panel dedicato al ritorno in agricoltura dei prodotti IGP e DOP e uno sulle ultime frontiere del Made in Italy: università e agenzie spaziali della Penisola sono, infatti, fra i capifila dei più importanti progetti internazionali di coltivazione degli alimenti in orbita. Particolare attenzione sarà dedicata al terzo settore con il tavolo di lavoro incentrato sul social food per far luce su come cibo e ristorazione possano diventare un veicolo di promozione sociale.

L’associazione Ristoranti della Tavolozza insieme agli chef Gianfranco Calidonna e Roxana Rondan proporrà un menù a base di fiori commestibili per il pranzo di venerdì 21 febbraio. "I fiori nel piatto"

Ecco il menù colorato e profumato preparato per l’occasione:

Assaggi colorati a cura di I fiori di Hortives di Milano

Biscotti e spumiglie ai petali di rosa damascena

Ricciolo di formaggio fresco con petali di tagete

Petalo croccante di tulipano con dadolata di sgombro e acetosella

------------

sformatini di cardo con una fonduta profumata alla begonia

sta, ragù leggero dell’orto, gelatina di limone e fiori di salvia.

Pepite di pasta con crema di ajidi gallina al peperoncino giallo e fiori

Con i fiori forniti dall’azienda Ravera Bio di Albenga (SV)

------------

dessert

Vasetto di frolla alle mandorle con vellutata di Begonia

 Fragole con mela caramellata alla menta e viola e riduzione di Rossese alla begonia

 A cura dello chef Paola Chiolini ristorante e catering Balena Bianca di Vallecrosia (IM)

dolcezze alla lavanda e ai fiori di arancio a cura di Biscotteria Gibelli di Vallecrosia (IM)

grissini dolci e “Belinetti” alla cipolla egiziana a cura di Panetteria Fratelli Lia di Camporosso (IM) e azienda Eredi DAMELE Antonio di Camporosso (IM)

------------

Vini delle aziende Mondodelvino (CN) e Cuvage (AL)

            Marengo Doc Piemonte – Acquesi

            Asti Secco DOCG – Acquesi

            Asti DOCG – Acquesi

            Brachetto DOC Piemonte – Acquesi

 

 

Il Festival del Giornalismo Alimentare è realizzato con il supporto della Camera di commercio di Torino e con il contributo di Compagnia di San Paolo, Fondazione CRC e Fondazione CRT.

Ha ottenuto il patrocinio di Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Comune di Torino, Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Ordine dei Giornalisti del Piemonte, Federazione Nazionale Stampa Italiana, Associazione Stampa Subalpina e Slow Food Italia.

Main partner: Ferrero, Bonduelle, Inalpi, Iren, Amiat, Consorzio di Tutela Mozzarella di Bufala Campana DOP, SMAT, Caffè Costadoro, Metro, De Matteis Agroalimentare, Pasta Armando, Consorzio di Tutela Conegliano e Valdobbiadene e Skretting. Con il supporto scientifico dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, Istituto Danone, Fondazione Umberto Veronesi, Crea, Barilla, Ambasciatori del Gusto, EFSA, Laboratorio Chimico della Camera di commercio di Torino ed Eurofishmarket.

 

È possibile accreditarsi online al sito
www.festivalgiornalismoalimentare.it/accredito/

 

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium