/ Attualità

Attualità | 15 dicembre 2019, 07:44

Ha chiuso il McDonald's di Sanremo: il ricordo dei dipendenti "Un ambiente lavorativo che sapeva di casa"

Giovanna Uva, 18 anni di servizio in McDonald's, ha deciso di farsi portavoce del gruppo lavorativo raccogliendo le testimonianze degli altri dipendenti

Ha chiuso il McDonald's di Sanremo: il ricordo dei dipendenti "Un ambiente lavorativo che sapeva di casa"

"Vedere quella serranda chiusa ha straziato il cuore di tutti, clienti affezionati e dipendenti. Ci riuniamo in un abbraccio virtuale e caloroso rivolto alla famiglia Gullotti per aver saputo creare un ambiente lavorativo che sapeva di casa". 

Questo è uno dei messaggi dei dipendenti del McDonald's di Sanremo che dal 12 dicembre hanno dovuto dire addio al loro luogo di lavoro, in seguito alla chiusura del fast food di piazza Colombo. Ieri mattina la Cialdini srl, l'azienda che da 20 anni aveva in gestione il ristorante del noto brand, aveva spiegato che era stata McDonald’s a decidere di non proseguire il rapporto ed a pretenderne la chiusura immediata.

A distanza di alcune ore, Giovanna Uva, 18 anni di servizio in McDonald's, ha deciso di farsi portavoce del gruppo lavorativo che operava nel ristorante ed ha commentato la chiusura del fast food: "In tutti questi anni siamo stati prima di tutto una famiglia e poi un luogo di lavoro. Un gruppo che ha riso, gioito e pianto nei momenti di successo e nei momenti di difficoltà, un'azienda che ha saputo essere in questi 20 anni un punto di riferimento per giovani e famiglie. Un grazie va davvero al Sig. Giuseppe Gullotti che con il suo grande braccio destro la Sig.a Sara Curti ha gestito la l'azienda nel modo più umano immaginabile".

"Un mio grazie speciale va al signor Gullotti per essere stato il mio punto di riferimento, per avermi accompagnato nel mio percorso mano nella mano, fino a trasformare una ragazza che era arrivata spaesata da Torino in un Manager consapevole e dandomi l'opportunità di ampliare la mia cultura, mettendomi a disposizione strumenti formativi che nella vita mi saranno sempre utili. - prosegue Giovanna Uva - Un grazie oltre misura per l'umanità dimostratami in occasione di alcune problematiche di salute, come solo in un contesto familiare e non solo aziendale, è possibile realizzare".

Giovanna Uva ha raccolto le testimonianze dei colleghi per far comprendere cosa sia stato McDonald's a Sanremo in questo ventennio. 

La Famiglia Loja Cuenca (Maribel Loja Toro, Amada Loja Toro, Lenin Cuenca): "I nostri ringraziamenti vanno al titolare e alla compagna di vita Sara per i 10 anni di servizio e grazie a questo lavoro la nostra famiglia è vissuta dignitosamente in Italia, dimenticandoci tante volte di essere stranieri perchè in questo posto ci siamo sentiti in famiglia. Per questa azienda non siamo mai stati un numero ma un gruppo compatto che ha lavorato circondato da veri affetti".

Chiara Gazzano: "A fronte della mia disabilità  ho trovato in quest'azienda l'umanità che mi ha permesso di avere gli orari compatibili senza dovermi affaticare oltre la misura possibile".

Sara Di Zio: "Non posso che ringraziare quest'azienda che in tutti questi anni mi ha fatto vincere la mia timidezza e mi ha sempre gratificata per la volontà che mettevo nel mio lavoro e questo è raro".

Anna De Giorgi: "Sono delle persone di cuore che mi sono venute incontro tantissimo con i miei problemi di orari avendo una bimba piccola e di cuore li ringrazio per avermi rinnovato il contratto".

Paolo Vasta: "Mille volte grazie ancora al sig. Giuseppe Gullotti e compagna.  Ci mancherete terribilmente. Non dimenticherò mai il bene che avete fatto per me per esempio dandomi la  possibilità di essere vicino alla mia piccola quando si è operata senza troppi ma e senza troppi se e questo non è da tutti!"

Andres Hidalgo: "Ringrazio quest'azienda per avermi dato un'opportunità lavorativa per tanti anni e per avermi permesso di riavvicinarmi alla mia famiglia a Sanremo".

Marzia Magro: "Sono venuta dalla Sicilia per avere una prospettiva migliore di vita e l'ho trovata nell'azienda di Giuseppe Gullotti. Grazie per l'opportunità di crescita".

Jefferson Hidalgo: "Sono state persone buone, che non hanno guardato età, razza, colore...quando anni fa ho avuto un incidente molto grave, loro hanno avuto l'umanità  di riaccogliermi, mantenermi il posto di lavoro e farmi crescere professionalmente. Mille grazie!"

Aylin: "Un grazie per l'esperienza  e per avermi permesso di accrescere il mio curriculum"

Jennifer Lopez: "Ho lavorato con persone buone, che mi hanno dato la possibilità  di lavorare e hanno compreso le diverse situazioni difficoltose che mi sono capitate. Sono felice di aver fatto parte di questa squadra. Ringrazio tutti per il sostegno, la fiducia e auguro loro il meglio".

In questi 20 anni sono tante le storie di lavoratori e famiglie che si sono intrecciate con questa attività che si affacciava su piazza Colombo. La riapertura oggi rimane incerta, sembra che sia la stessa McDonald's Italia a volersi far carico del ristorante matuziano ma bisognerà vedere quale sarà la sorte lavorativa per tutte queste persone. 

Stefano Michero

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium